Conclusa fase finale progetto “kairòs” promosso dal Lions Club Crotone Hera Lacinia e portato avanti dagli alunni del Liceo Gravina

Nella mattinata di ieri si è conclusa la fase finale del progetto “kairòs” promosso dal Lions Club Crotone Hera Lacinia e portato avanti dagli alunni del Liceo Gravina.

Il progetto è nato come un momento di riflessione. La scuola e le docenti del Liceo Gravina, Prof.ssa Scalise e Galdieri, hanno visto in questo progetto uno spunto per potersi mettere all’ascolto degli alunni. È giunto pertanto il “Kairòs”, ovvero il momento opportuno per agire, “per abbattere le barriere culturali che viviamo ogni giorno, per capire che la diversità esiste ed è un valore aggiunto e può aiutare a migliorare se stessi”.

Nella sala concerto del liceo Gravina, alla presenza del Dirigente Scolastico Antonio Santoro e della presidente del lions club Rita Marullo, gli alunni hanno percorso un viaggio alla scoperta del sé e soprattutto alla scoperta e valorizzazione dell’altro. È stato un cammino costruito sul tema della rinascita, il passaggio da bruco a farfalla, la possibilità che ha ognuno di aprire le ali e volare, nonostante gli ostacoli che si presentano sul nostro percorso.

Si sono alternati momenti musicali, in cui hanno cantato e ballato rispettivamente gli alunni del liceo musicale e del liceo coreutico, momenti di riflessione, momenti letterari, riproduzioni di videoclip e disegni realizzati dagli alunni del liceo linguistico. Ogni alunno ha espresso secondo la propria arte l’importanza e il valore della vita. È stato un vero e proprio messaggio di speranza, quello che hanno voluto lanciare i nostri alunni con le loro esibizione. Finalmente dopo anni di sacrifici dovuti alla pandemia oggi abbiamo risentito la bellezza di vivere le emozioni in collettività. La pandemia, ha concluso il dirigente Santoro, non solo ci ha tolto tanto, ma ci ha anche dato tanto, perché oggi abbiamo avuto l’opportunità di riappropriarci e di dare il giusto valore anche alle piccole cose. Durante la manifestazione, il Lions club ha omaggiato il Dirigente scolastico con una targa “per la sensibilità dimostrata, per una scuola inclusiva, che coglie la ricchezza nelle differenze”.