Russo, Cisl Calabria: rapporto Bankitalia su economia calabrese 2021 evidenzia nodi decisivi per lo sviluppo

Tonino Russo, Segretario generale Cisl Calabria:

il rapporto Bankitalia sull’economia calabrese 2021 evidenzia nodi decisivi per lo sviluppo.

Preoccupazione sulla debolezza della P.A. per una gestione qualificata delle risorse Pnrr.

Proprio su digitalizzazione P.A. calabrese, scuola e formazione il secondo modulo  

del corso di formazione Cisl su

“Le opportunità del Pnrr per lo sviluppo della Calabria e il futuro dei giovani”.

Lamezia Terme, 15.06.2022 – «Il rapporto della Banca d’Italia sull’economia calabrese 2021 – afferma in una nota Tonino Russo, Segretario generale della CISL regionale – evidenzia nodi decisivi per lo sviluppo del nostro territorio, soprattutto davanti alla necessità di utilizzare, e utilizzare bene, le risorse del Pnrr.

Nel corso del 2021, emerge dai dati, si è registrata una ripresa, non sufficiente però a recuperare i ritardi e le perdite dovute all’emergenza pandemica, tra l’altro con l’ultimo trimestre fortemente segnato dall’aumento dei prezzi che penalizza soprattutto le famiglie a basso reddito.

Sul fronte del lavoro, in una situazione già gravemente caratterizzata da disoccupazione e precariato, sono fortemente penalizzati i giovani e le donne. C’è un divario territoriale da recuperare, sulle infrastrutture materiali e immateriali, rispetto ad altre aree del Paese; un divario che riguarda anche le strutture logistiche necessarie per migliorare gli accessi ai mercati. Bisogna favorire processi produttivi innovativi. È evidente, come la Cisl sostiene, la necessità di un patto per lo sviluppo.

I prossimi mesi si annunciano per molte ragioni caratterizzati da una elevata incertezza. Voglio sottolineare soprattutto – prosegue Tonino Russo – la grande preoccupazione circa la debolezza della Pubblica Amministrazione rispetto all’urgenza di una gestione qualificata ed efficace delle risorse Pnrr. È questo il primo, fondamentale, nodo da sciogliere.

Ed è dedicato proprio alle misure chiave per garantire la transizione digitale e la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione calabrese, analizzando gli investimenti e i progetti più rilevanti per la stessa P.A. e il loro impatto nella realtà regionale, il secondo modulo del nostro corso di formazione su “Le opportunità del Pnrr per lo sviluppo della Calabria e il futuro dei giovani. Un’iniziativa finalizzata ad accrescere le competenze dei dirigenti e quadri Cisl per una gestione efficace delle risorse del Pnrr Calabria. Non meno importante l’altra questione su cui ci soffermiamo il 16 e il 17 giugno, nella nostra sede di Lamezia, che riguarda il miglioramento qualitativo dei servizi di istruzione e formazione e in particolare l’ampliamento delle competenze e il potenziamento della didattica digitale.

Il corso è condotto con il prezioso supporto del Centro studi e formazione Cisl di Firenze. Interverranno, sul tema della digitalizzazione e della P.A., il Segretario confederale nazionale Ignazio Ganga, e su “Quale scuola per il futuro delle nuove generazioni” la Segretaria Generale nazionale della CISL Scuola, Ivana Barbacci.

L’approfondimento di questi e altri temi centrali per la nostra regione e per il suo sviluppo – conclude il Segretario generale della Cisl calabrese, Russo – ha la finalità di elaborare e sostenere una piattaforma di grande concretezza».