Crotone, operative le prime “Casette dell’Acqua”: sostenibilità ambientale e concreto risparmio

Sono operative le prime “Casette dell’Acqua”, in via Nazioni Unite e in corso Mazzini.

Una terza sarà installata in via Miscello da Ripe.

Ad inaugurare la “Casetta” di via Nazioni Unite, questa mattina, il sindaco Vincenzo Voce, il vice sindaco Sandro Cretella, il comandate della Polizia Locale Francesco Iorno e Dario Mercurio e Antonio Battaglia della Saiba Bar che cura questo innovativo servizio per la città di Crotone.

Presenti numerosi cittadini residenti e il presidente del comitato di Quartiere Tufolo – Farina Alfonso Gaetano.

Come è stato evidenziato numerosi sono i vantaggi che offrono le “Casette dell’Acqua” a partire dalla riduzione di emissioni di C02 che provengono dalla produzione e dal trasporto su strada di bottiglie di plastica. Ed inoltre riduzione dei costi di smaltimento di bottiglie di plastica, zero sprechi di erogazione.

I cittadini potranno usufruire di tre tipologie di servizio: acqua naturale, fredda, gasata.

Acqua sicura e controllata sistematicamente attraverso analisi di laboratorio certificati.

Fino a domenica l’erogazione sarà gratuita. A partire dalla prossima settimana il servizio costerà cinque centesimi a litro che comunque rappresenta un notevole risparmio.

Le Casette dell’Acqua saranno oggetto di costante manutenzione da parte della società che gestisce il servizio

“La numerosa presenza di cittadini oggi è il segnale che l’iniziativa è stata apprezzata e risponde anche alla scelta di dialogo che abbiamo inteso instaurare con la comunità, con i quartieri” ha detto il sindaco Voce

“Oggi portiamo a compimento un percorso avviato circa un anno fa su segnalazione dell’associazione Trashchallenge Kr che abbiamo voluto presente all’inaugurazione degli impianti. Grazie al servizio reso dalla società concessionaria, che ringraziamo per la professionalità sinora dimostrata, da oggi viene offerto un servizio alla città che va nel segno della sostenibilità ambientale e del concreto risparmio per i cittadini, i quali potranno ottenere l’erogazione di acqua naturale o gassata, anche fredda, al prezzo calmierato di soli 5 centesimi al litro, evitando il consumo di plastica. L’intento è di proseguire su questa via attraverso l’installazione di altri impianti in altre aree della città” ha detto il vice sindaco Sandro Cretella.