Riparte il PSA (piano strutturale associato) fare rete con i comuni di Cirò Marina, Cirò e Melissa, progettando per “aree vaste”

Riparte il PSA (piano strutturale associato) che vede impegnati i comuni di Cirò Marina, Cirò e Melissa a superare i confini municipali ed a fare rete, progettando per “aree vaste”, uno sviluppo organico ed eco-compatibile. Il 14 luglio scorso, dopo un periodo di stallo durato per troppo tempo, sono ripresi gli incontri operativi che coinvolgono i sindaci quali organismi istituzionali locali e, quali referenti di Piano, i tecnici ed i funzionari dei Comuni associati.
Al primo incontro, tenutosi a Cirò Marina quale comune capo-fila del Piano, erano presenti per il Comune di Cirò Marina il Sindaco Sergio Ferrari, il consigliere delegato al P.S.A. Mario Turano, i dirigenti dell’area tecnica ing. Giulio Cipriotti e arch. Giuseppe Marinello; per il Comune di Cirò il Sindaco Mario Sculco e l’arch. Luigi Critelli; per il Comune di Melissa l’assessore Maria Carmela Sculco, delegata dal Sindaco, Raffaele Falbo, e l’ing. Greco.
Sindaci e funzionari degli enti comunali, pronti a ripartire per recuperare il tempo perso finora, hanno fatto il punto della situazione e, nello spirito della legge regionale n. 19/02 che al vecchio PRG comunale sostituisce uno strumento urbanistico di tipo “comprensoriale”, in grado cioè di sostenere una crescita che superi la logica “campanilistica” e sia in grado “di innescare lo sviluppo economico del territorio attraverso un governo del territorio che sia migliore e più efficace”, hanno deciso di dare un’accelerata all’iter procedurale, dandosi appuntamento per i prossimi giorni per dare seguito alla progettazione relativa al PSA e alla costituzione del nuovo Ufficio di Piano.
«Adesso abbiamo le idee più chiare – ha commentato il sindaco di Cirò Marina, Sergio Ferrari – e potremo metterci al lavoro con nuovo impegno per recuperare ben sei anni di stallo del Piano e guardare con più fiducia al futuro sviluppo del nostro territorio».