Incendio a Parco Pitagora, Jobel: “E’ un attacco mirato, ma noi rispondiamo sempre con l’impegno comunitario”

Ancora una volta le fiamme dell’odio e del disprezzo nei confronti del bene comune hanno lambito Parco Pitagora. Stavolta l’incendio ha interessato la collina che affaccia sul parcheggio del polmone verde cittadino, rischiando di propagarsi sino alla pineta, dunque vicino alla struttura museale.

«È evidente che sia un attacco mirato e ben studiato: il fuoco, infatti, è stato appiccato seguendo la direzione del vento, per avere la certezza di colpire questa realtà diventata una delle massime espressioni comunitarie cittadine» dichiara il team del Consorzio Jobel, gestore del Museo e dei Giardini di Pitagora.

Ma l’ennesimo incendio non ha intimorito né arrestato le attività presso Parco Pitagora: mentre i vigili del fuoco e gli operatori di Calabria Verde  – a cui va il plauso di Jobel – erano impegnati a domare le fiamme, nello spiazzo antistante al museo, si sono regolarmente svolte la presentazione del libro di Don Giuseppe Noce e la rassegna di musica e arte “Other energy”, organizzata dal laboratorio culturale “Villa Lucifero”, previste nel cartellone degli eventi estivi, a cui hanno preso parte centinaia di giovani.

«La nostra risposta a cotanta viltà è racchiusa sempre nell’impegno comunitario che ci guida da oltre 10 anni. Quanto accade ci rammarica, ma non arresta il nostro cammino di sviluppo e condivisione» aggiungono, rinnovando i ringraziamenti alla cittadinanza visibilmente preoccupata nonché agli operatori che sono prontamente intervenuti e hanno proseguito, nella mattinata odierna, le operazioni di bonifica.