...


Cos’è una pinza freno? Come riconoscere i malfunzionamenti?

L’impianto frenante costituisce una parte fondamentale dell’equipaggiamento di sicurezza delle auto, e per questo motivo è necessario prestare costante attenzione che ogni sua componente funzioni alla perfezione. Tra queste si ricorda anche il ruolo delle pinze dei freni, che vengono sottoposte a notevole sforzo e rischio di usura, oltre che di surriscaldamento nella fase di […]

La Redazione 24

Notizie 24, giovedì 15 Settembre 2022.

L’impianto frenante costituisce una parte fondamentale dell’equipaggiamento di sicurezza delle auto, e per questo motivo è necessario prestare costante attenzione che ogni sua componente funzioni alla perfezione. Tra queste si ricorda anche il ruolo delle pinze dei freni, che vengono sottoposte a notevole sforzo e rischio di usura, oltre che di surriscaldamento nella fase di decelerazione del veicolo.

Di seguito vedremo quali possono essere cause ed effetti di un malfunzionamento delle pinze dei freni, come riconoscere delle pinze difettose e come agire per risolvere il problema.

Perché le pinze dei freni si danneggiano?

Il primo nemico del corretto funzionamento delle pinze è rappresentato dall’usura. Questa può, da una parte, provocare un disallineamento, che predispone un accumulo di sporcizia e il passaggio dell’aria nelle zone rimaste scoperte che vanno incontro a corrosione. Dall’altra, questo raccoglimento di impurità e umidità si può verificare ugualmente con il semplice trascorrere del tempo, specialmente se l’integrità del parapolvere viene compromessa, ad esempio da ripetuti sbalzi di temperatura, che possono peraltro deformare anche il disco del freno. In questi casi è facile che il processo esisti in un inceppamento delle pinze dei freni.

Ma anche delle azioni scorrette possono provocare dei danni, come l’impiego di un lubrificante inadatto oppure la sua mancanza. Gli oli, infatti, devono essere scelti con cura, per non rischiare di acquistare un prodotto che tenda a seccarsi o fuoriuscire, rovinando le componenti in gomma. Le sostanze chimiche che li compongono, infatti, danneggiano facilmente questi materiali, unitamente ai reagenti che si trovano sulle strade durante la guida. Allo stesso modo, un liquido troppo viscoso compromette il ritorno del pistone dopo la frenata. Infine, anche un montaggio errato di alcune parti, un carico eccessivo al quale viene sottoposta la vettura, o un comportamento sbagliato al volante (come guidare in presenta di dischi dei freni o pastiglie consumati), rischiano di provocare una deformazione alle pinze, che poi condurrà all’inceppamento.

Come riconoscere una pinza dei freni guasta

Per fortuna, le pinze dei freni guaste o difettose inviano dei segnali facilmente riconoscibili per comunicare che qualcosa non va. Uno dei più comuni è senza dubbio la perdita del liquido dei freni. È la pressione di questo, infatti, a consentire alle pinze di funzionare spingendo il pistone ma, con il passare del tempo, le guarnizioni in gomma che impediscono al liquido di uscire, si consumano causando delle perdite. Occorre considerare molto probabile questa possibilità quando si vede una pozzanghera sotto la propria auto, la quale sembra emettere un odore simile a quello di gomma bruciata.

Il secondo segno evidente è la perdita di potenza frenante, tale per cui la decelerazione sembra richiedere uno sforzo aggiuntivo rispetto al normale. Può darsi che si tratti di una perdita come quella appena descritta, oppure di un intasamento. Se poi, durante la frenata, si avvertono strani rumori, come suoni acuti, tonfi, o altri simili a un impatto, è possibile che la pinza si sia allentata oppure bloccata. In tal caso, durante la guida si sperimenterà anche la sensazione di condurre il veicolo sempre con il pedale del freno abbassato anche quando non lo si sta toccando. A questo bisogna prestare particolare attenzione, per la propria sicurezza prima di tutto, ma anche perché l’esito potrebbe essere una prematura usura dei freni.

Se a essere difettosa è una sola pinza, il veicolo potrebbe tirare da un lato. Ciò accade quando, a seguito del calore eccessivo prodotto dalla frenata, il pistone non riesce a ritirarsi in modo automatico, trascinandosi in modo prolungato sulla ruota che, a causa della resistenza opposta dal freno, girerà in modo più lento e farà virare la macchina.

In tutti questi casi, è opportuno rivolgersi tempestivamente a un’officina: le pinze dei freni sono una parte importante dell’impianto, nonché un fondamentale dispositivo di sicurezza che deve funzionare sempre al massimo della sua efficienza. Una pinza usurata, danneggiata o bloccata, deve essere sostituita, e per questo è necessario l’intervento di un professionista che sappia come risolvere il problema.

Informazioni:

Informazioni tratte da tuttoautoricambi.it

Informazioni tratte da qualcherisposta.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.