...


Ryanair torna a volare da giugno 2018 all’Aeroporto Sant’Anna di Crotone

A soli due giorni dall’incontro a Dublino del Presidente della Sacal, De Felice, con i vertici della Compagnia Irlandese, questa mattina, l’AD di Ryanair, Michael O’Leary, ha annunciato l’attivazione dei collegamenti giornalieri

La Redazione

Lamezia Terme, mercoledì 28 febbraio 2018.

Michael O’Leary

A soli due giorni dall’incontro a Dublino del Presidente della Sacal, Arturo De Felice, con i vertici della Compagnia Irlandese, leader del mercato Low-cost europeo, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a Roma, l’AD di Ryanair, Michael O’Leary, ha annunciato l’attivazione dei collegamenti giornalieri tra l’aeroporto di Crotone e l’aeroporto di Bergamo a partire da Giugno 2018.
L’aeroporto di Crotone sarà, inoltre, collegato con Pisa, con tre voli settimanali, nel corso della stagione estiva, a partire da giugno e fino alla fine di agosto.
Nella nota di Ryanair si legge che “queste saranno solo le prime di una serie di rotte, nazionali e internazionali, che verranno attivate poiché è volontà di Ryanair crescere ulteriormente sul mercato calabrese in partnership con il nuovo management Sacal”.
O’Leary ha ringraziato il Presidente di Sacal, Arturo De Felice e il suo management per il lavoro svolto e teso alla riapertura dell’aeroporto di Crotone. O’Leary ha, inoltre, aggiunto che è obiettivo di Ryanair operare, al più presto su tutti gli aeroporti gestiti da Sacal.

1010 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 Responses to Ryanair torna a volare da giugno 2018 all’Aeroporto Sant’Anna di Crotone

  1. serry Rispondi

    28 febbraio 2018 at 23:49

    VOLARE OHOHO VOLARE OHOHO NEL BLU DIPINTO DI BLU …..GRANDE TROVATA PRIMA DEL 4 MARZO…..E CHI PIU’ NE’ HA PIU’ NE’ METTA….ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI UN RINGRAZIAMENTO AL PRESIDENTE

  2. cataldo Rispondi

    28 febbraio 2018 at 13:06

    SARA’ L’ENNESIMA BUFALA? GIA’ DIMENTICAVO IL 4 MARZO SI VOTA…….I SOLITI CO……NI

    • Franco Rispondi

      28 febbraio 2018 at 16:52

      E bravo! GiĂ  qualcuno ha iniziato ad approfittare della notizia e molti politici locali cercheranno di appropriarsi di qualche merito sulla questione per loro campagna elettorale e ci saranno i soliti allocchi che li crederanno. Ma stavolta hanno fatto male i conti…parecchi andranno a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *