Crotone: Solidarietà del vice sindaco Proto e del Presidente del Consiglio Mauro al segretario generale Lo Moro

Solidarietà del vice sindaco Benedetto Proto.
Non bisogna mai sottovalutare le reazioni scomposte e violente messe in atto dalla criminalità.
Mai bisogna farlo in Calabria.

Perché quello che è accaduto al Segretario Generale del Comune di Crotone Paolo Lo Moro, è di una gravità assoluta e significa due cose certe.

La prima, che il Segretario Lo Moro, specie in alcuni ambienti, sta operando nel giusto verso, l’altra è che la sua professionalità, il lavoro svolto, la corretta applicazione delle regole, infastidisce a tal punto da mettere a repentaglio la sua incolumità.

E questo è inaccettabile.

Chiedo in tal senso ai rappresentanti nazionali eletti a Crotone, di interessare il Governo e di accendere l’attenzione sull’accaduto. Perché purtroppo, l’isolamento dei nostri luoghi, non è solamente infrastrutturale.

Ancora oggi dobbiamo registrare una distanza dello Stato se chiunque può tentare di intimidire chi svolge ruoli cruciali e importantissimi.

E da qui nasce la mia richiesta a Paolo Lo Moro, persona preziosa per tutti noi.

Nessun timore, perché non sarà mai solo.

Così come chiedo a tutti coloro i quali operano per i cittadini di farlo coerentemente, premendo perché gli unici ad essere ridotti ad inutilità, siano proprio le organizzazioni criminali.

Benedetto Proto, Vice sindaco e assessore al Bilancio del Comune di Crotone.

 

Solidarietà delPresidente del Consiglio Comunale,Serafino Mauro

Condanno con fermezza il grave atto compiuto ai danni del dott. Paolo Lo Moro, segretario generale del Comune di Crotone.

L’incendio della sua autovettura avvenuto  questa notte è un episodio che desta particolare riprovazione.

In questi mesi di collaborazione con il dott. Lo Moro abbiamo apprezzato la sua alta professionalità e competenza non disgiunta dalla signorilità del tratto e da un profondo senso di appartenenza alla Pubblica amministrazione ed al nostro Comune in particolare.

Una persona perbene purtroppo fatta oggetto di un atto inqualificabile sul quale, sono certo, le forze dell’ordine sapranno fare piena luce.

Al dott. Lo Moro giunga la solidarietà personale e di tutto il Consiglio Comunale di Crotone e l’invito ad andare avanti nel suo lavoro al servizio delle comunità dove è impegnato nel ruolo di Segretario Generale