...


L’avvocato Cataldo Calabretta nominato Vice Commissario regionale della Lega

Un prestigioso riconoscimento che arriva dopo l’impegno profuso da alcuni anni nel partito di Matteo Salvini

La Redazione

Catanzaro, mercoledì 17 Febbraio 2021.

Nel 2019 era stato indicato anche come possibile candidato alla Presidenza della Regione Calabria.
Qualche settimana fa è stato rinnovato il direttivo regionale della Lega che con il Presidente ff Nino Spirlì dal mese di ottobre governa la nostra Regione. È stato nominato il nuovo commissario regionale della Lega, l’avvocato Giacomo Francesco Saccomanno che nelle provincie calabresi sta incontrando i militanti della Lega e i dirigenti. Al suo fianco oltre a Calabretta ci sono Roy Biasi, sub commissario, dirigente nazionale della Lega e Sindaco di Taurianova, Marco Maiolo, vice sindaco di Cardinale e Pietro Spizzirri.
L’avvocato Calabretta è di Cirò Marina, si è laureato all’Università Cattolica di Milano, è docente universitario di diritto dell’informazione, insegna all’Università Ecampus di Novedrate e all’Unical. E’ dottore di Ricerca in “Impresa, Stato e Mercato”, conseguito presso il Dipartimento Giuridico dell’Universita’ della Calabria con specializzazione in Diritto Privato e ha frequentato il Corso di Specializzazione Isdaci di Milano “per esperto in affari legali d’impresa”. È anche giornalista e da tempo collabora con diverse testate nazionali.
Un curriculum di studi di grande spessore, dunque, quello di Calabretta, al quale si aggiungono i successi professionali nel mondo della comunicazione e della tv, che lo hanno portato a ricoprire ruoli di primo piano sugli schermi Rai e Mediaset, come conduttore e opinionista dei più popolari talk televisivi sopratutto in veste di esperto di cronaca nera e giudiziaria. Ha anche condotto su Rete4 “Grand Tour d’Italia”, il format dedicato ai territori e alle eccellenze italiane.

Calabretta, uomo di fiducia del leader Matteo Salvini ha aderito al progetto leghista fin dalla nascita del partito nazionale e dal mese di settembre è al vertice della Società che gestisce il settore idrico calabrese.
Nello scorso mese di settembre ha ricevuto l’incarico dalla compianta governatrice Jole Santelli. “Ci sono i presupposti per arrivare in breve tempo alla pubblicizzazione della società e al rilancio dell’intero settore”, ha recentemente dichiarato Calabretta. La Società Risorse Idriche Calabresi s.p.a. (So.Ri.Cal) è una delle caselle più importanti del sottogoverno regionale. Attualmente è una società mista a prevalente capitale pubblico regionale: (il 53,5% appartiene alla Regione Calabria; il 46,5% Acque di Calabria s.p.a. che è controllata dalla Multinazionale Veolia) a cui da anni è stata affidata la gestione, il completamento, l’ammodernamento e l’ampliamento degli schemi idrici di grande adduzione, accumulo e potabilizzazione trasferiti alla Regione Calabria dalla disciolta Cassa per il Mezzogiorno nonché lo svolgimento del servizio idropotabile all’ingrosso in favore di tutti i comuni calabresi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA