...


Concluso il gemellaggio culturale avvenuto nel corso del consiglio comunale, tra Cirò e Monte Porzio Catone (Roma)

Gemellaggio avvenuto nel nome del calendario gregoriano firmato dal fratello di Luigi Lilio, Antonio Lilio, avvenuto nel 1582 presso la villa Mandragone

LaRedazione

Cirò, giovedì 23 Settembre 2021.

Le nostre sono  “Città del vino e del tempo”– ha detto il sindaco di Monte Porzio Catone Massimo Pulcini, arrivato a Cirò con una delegazione formata da tre  assessori:  cultura- Francesca Valdambrini; Lavori pubblici – Roberto Primavera;  Sport- Stefano Spaziali. Sosterremo anche noi- prosegue  Pulcini-  il riconoscimento della giornata Nazionale del calendario gregoriano, ed il suo riconoscimento come  patrimonio dell’Unesco. E ancora- Siamo venuti in questo antico borgo- prosegue – per camminare insieme nel futuro nel nome del vino e del calendario,  una speranza per un futuro migliore. “Oggi firmiamo un patto d’amicizia- ha detto il sindaco Francesco Paletta, un gemellaggio culturale tra le due città attraverso scambi interculturali ed enogastronomici, tra storia scienza e religione. La delegazione di Monte Porzio Catone è stata ospite dell’amministrazione per due giorni, durante la quale- ha detto Paletta-  hanno apprezzato le nostre eccellenze ma soprattutto  i sapori del  vino e dei piatti tipici, gli odori della vendemmia e gli aspetti culturali con i nostri musei. Alla fine delle due giornate – ha concluso il sindaco-  è stato siglato nella sala del Consiglio comunale il patto di amicizia-gemellaggio tra le due comunità: Cirò e Monte Porzio Catone entrambe denominate città del calendario, per il riformatore Luigi Lilio , il cui fratello Antonio nel 1582 presentò, nell’antica Villa Mondragone, che insiste sul territorio del Comune romano, il calendario a Papa Gregorio XIII, ma anche legate dal Vino: Doc Cirò e Doc Frascati. “Che sia l’inizio di un lungo incontro tra le comunità per un proficuo intercambio culturale e sociale”- ha concluso il primo cittadino.

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *