...


Raccolta differenziata: report rifiuti 2012 dell’Arpacal

Crotone migliora di oltre il 5%, Crucoli il comune più virtuoso nella provincia
All’interno i dati di tutti i comuni

Marco Parrilla

, giovedì 14 giugno 2012.

Raccolta differenziata

PROVINCIA DI CROTONE – Il comune di Sellia, in provincia di Catanzaro, continua a conquistare la palma di amministrazione locale più virtuosa della Calabria per quanto riguarda il rapporto tra tonnellate di rifiuti raccolti con il sistema della differenziata ed i rifiuti urbani prodotti. E’ quanto emerge dal Report Rifiuti, riferito all’anno 2010, che l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria (ARPACAL) ha pubblicato. Con il 71% di differenziata, quindi, il comune di Sellia alle porte di Catanzaro, con poco più di 500 residenti, conferma la leadership in Calabria. Più in generale la Calabria ha prodotto 11,89 % di raccolta differenziata, rispetto al totale di rifiuti urbani prodotti nel 2010, determinando un calo dello 0,04% rispetto al 2009. Quel che emerge, però, è che nel 2010 la Calabria ha prodotto meno rifiuti (802 mila tonnellate rispetto alle 833 mila del 2009) e meno differenziata (95 mila tonnellate rispetto alle 112 mila del 2009). Il 18% dei comuni calabresi, 74 su 409, non ha risposto alle comunicazioni ufficiali che l’Arpacal ha trasmesso per richiedere i dati riferiti alla raccolta di rifiuti. Tredici comuni calabresi, infine, hanno comunicato di non fare raccolta differenziata.

Tra i dati che emeregono dal Report Rifiuti, ecco alcuni riferiti alle principali città calabresi: Catanzaro (9,26% di differenziata rispetto al totale dei rifiuti prodotti, mentre nel precedente report il dato si attestava al 12,84%), Cosenza (9,52% di differenziata rispetto al totale dei rifiuti prodotti, mentre nel precedente report il dato si attestava allo 8,41%), Reggio Calabria (0,00% di differenziata – dato non comunicato dal Comune – mentre nel precedente report il dato si attestava allo 13,29%), Crotone (18,70% di differenziata rispetto al totale dei rifiuti prodotti, mentre nel precedente report il dato si attestava allo 13,39%), Vibo Valentia (11,52% di differenziata rispetto al totale dei rifiuti prodotti, mentre nel precedente report il dato si attestava al 10,51%). Dopo Sellia, che è prima in Calabria ed ovviamente in provincia di Catanzaro, emergono Crucoli per la provincia di Crotone (15,97% di differenziata), Bocchigliero per la provincia di Cosenza (60,83% di differenziata), Martone in provincia di Reggio Calabria (20,52% di differenziata) e Nardodipace in provincia di Vibo Valentia (34,08% di differenziata).

Ecco i dati della raccolta differenziata per i comuni della provincia:
• Crotone: 18,70%
• Crucoli: 15,97%
• Melissa: 14,45%
• Santa Severina: 11,85%
• Verzino: 10,70%
• San Nicola dell’Alto: 10,23%
• Carfizzi: 9,18%
• San Mauro Marchesato: 8,77%
• Cirò Marina: 7,33%
• Casabona: 6,71%
• Cutro: 5,69%
• Savelli: 5,48%
• Scandale: 5,33%
• Roccabernarda: 3,35%
• Petilia Policastro: 2,87%
• Isola di Capo Rizzuto: 2,67%
• Cerenzia: 1,97%
• Cotronei: 1,50%
• Strongoli: 1,32%

Comuni che non fanno la differenziata o non hanno comunicato i dati all’Arpacal: Belvedere di Spinello, Caccuri, Castelsilano, Cirò, Mesoraca, Pallagorio, Rocca di Neto, Umbriatico. (Fonte Dati Arpacal)

27 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *