...


San Martino festeggiato dai bambini della scuola ‘L&D Siciliani’

Quest’anno i bambini protagonisti, calati nei panni di personaggi fiabeschi

La Redazione

CIRO' MARINA, lunedì 12 Novembre 2012.

Il 10 novembre scorso alle ore 18:00, le insegnanti e la Comunità delle Figlie di Sant’Anna hanno realizzato, nel giardino della Scuola dell’Infanzia Paritaria “L. & D. Siciliani”, una manifestazione dal titolo “San Martino”. L’iniziativa si è aperta con un corteo di bambini e genitori che sono entrati nel giardino della Scuola con fiaccole e lanternine, accolti dagli applausi dei tanti familiari che hanno partecipato all’iniziativa: uno scenario caratterizzato dagli affetti, incorniciato dalle musiche dell’insegnante Celeste Sirianni. Il benvenuto alle famiglie da parte di Suor Anna Rosalia Talarico è stato il momento e la bella occasione per ricordare che proprio in questo anno dedicato alla fede, il modo più efficace di trasmissione dei valori cristiani è la testimonianza che rende viva e piena la nostra esistenza. In questo impegno educativo, quotidiano e costante, ha augurato ai piccoli di diventare soggetti attivi di evangelizzazione attraverso il progetto di Dio e di comprendere nel messaggio di San Martino, il modello della carità cristiana. Alla manifestazione ha presenziato il parroco della Chiesa di San Cataldo, Don Gianni Filippelli, che si è felicemente congratulato con la Comunità educativa religiosa e laica per l’organizzazione ma soprattutto per la lettura cristiana della festa di San Martino che si consolida nella festa del dono. Subito dopo sul palco sono saliti i piccolissimi della scuola cantando e ballando la tarantella.

Ad aprire la rappresentazione scenica, l’insegnante Elisa Capoano che ha preparato i bambini dei cinque anni e li ha accolti con una scenografia suggestiva ed emozionante. Nell’introduzione l’insegnante ha ricordato alle famiglie che “la festa di San Martino è una celebrazione tradizionale per la nostra scuola. Ogni anno, infatti, l’evento è stato proposto in maniera diversa, ma sempre valorizzando la tradizione cristiana e legandola alla cultura del nostro territorio. Negli anni scorsi, grazie soprattutto alla collaborazione dei genitori, subito dopo la rappresentazione scenica interpretata nel giardino della scuola, la manifestazione proseguiva con Martino e il suo bianco cavallo in piazza Diaz e prevedeva il coinvolgimento dell’intero territorio ciromarinese con la predisposizione di stand in cui le cantine e le aziende gastronomiche del territorio facevano degustare vini e prodotti tipici. Quest’anno l’iniziativa ha voluto dare un valore maggiore ai bambini rendendoli protagonisti e facendoli calare nei panni di personaggi fiabeschi”. Sulle note di “La nebbia agli irti colli”, è così andata in scena un’originale rappresentazione della vicenda di “San Martino”, interpretato dai piccoli dei cinque anni, in un contesto emozionante accompagnato dalla voce narrante dell’insegnate Giusy Madera.

I protagonisti della rappresentazione scenica sono stati: Fabiana Allò, Giusy Cammarata, Mariateresa Giordano, Miriam Mercuri, Clara Ippolito, Ludovica Tarsia, Ludovica Zucco, che hanno interpretato “le Foglie”; Giada De Fine, nel ruolo della “mamma di Martino”, Salvatore De Franco, nelle vesti del “Ghiro”; Stefano De Franco e Maria Zizza, che hanno interpretato “le Rondini”, Davide Figoli, nei panni volatili del “Vento”, Anna Maria Gallo, nel ruolo della “fata Autunno”, Gabriele Paoletti, il nostro piccolo “Campanellino”, Emanuele Parisi, un veloce “folletto Ruben”, Elena Parrilla, nei panni di “Gretel”, Eduard Pasniciuc, una sveglia “Marmotta”, Nicodemo Scilanga, nel ruolo di “Hansel”, Ludovica Tosto, la voce narrante, Lorenzo Tridico, nel ruolo di “Martino”. Al termine della recita, un rinfresco di tradizionali frittelle e di calde castagne arrosto ha consentito di concludere in armonia e gioia la bella serata. La manifestazione programmata è riuscita a giungere a compimento lasciando nei piccoli e nelle famiglie un’altra prova dell’impegno a voler proseguire verso nuovi traguardi.

15 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *