Latitante catanese catturato in Calabria, era ricercato da giugno

Tripoli AlfioNel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Rione Modena supportati dai colleghi di Gallina e dai Cacciatori dello Squadrone Eliportato Calabria hanno localizzato e arrestato Tripoli Alfio, 39enne, originario di Catania, latitante dal giugno 2014, poiché destinatario di un “Ordinanza di esecuzione per la carcerazione per pene concorrenti” emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania.

Nello specifico, al termine di una estenuante attività di osservazione condotta dai militari anche in condizioni meteorologiche avverse, il Tripoli è stato individuato dai militari all’interno di un residence sito in località San Gregorio ed immediatamente tradotto presso gli uffici di Viale Calabria, per essere compiutamente identificato. Lo stesso deve scontare la pena residua di 2 anni e 10 giorni di reclusione per i reati di furto aggravato, invasione di edifici e lesioni personali commessi nella città etnea tra l’anno 2003 e il 2007.  Al termine delle formalità di rito, il Tripoli è stato associato presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria Arghillà ove permarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante. Con l’arresto di Tripoli, sono 6 i latitanti catturati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria dall’inizio dell’anno 2015.