...


Maxi concorso pubblico al Comune di Isola Capo Rizzuto, 39 assunzioni

L’aumento di personale era uno degli obiettivi in agenda che l’amministrazione, guidata dal sindaco Maria Grazia Vittimberga

La Redazione

Isola Capo Rizzuto, giovedì 08 Ottobre 2020.

Passi da gigante rispetto al passato per la pianta organica del comune, che da ormai qualche mese sta registrando un dinamismo senza precedenti nella storia di questo Comune, mediante assunzioni a tempo indeterminato e determinato per vari profili professionali: 23 sono i neo dipendenti già in forza all’ente comunale che stanno dando e hanno dato un notevole contributo alla macchina amministrativa che fino poco tempo fa, complice un’enorme carenza di personale, viaggiava a rilento. Di fatto, la pianta organica dell’ente, prima dei concorsi era composta da soli 55 dipendenti per un comune di quasi ventimila abitanti che dovrebbe averne 116, più del doppio. Oltre ai 23, con determina numero 331 del 6 ottobre sull’albo pretorio del Comune di Isola Capo Rizzuto è stata pubblicata la determinazione dirigenziale attuativa del piano dei fabbisogni che prevede l’assunzione, a tempo indeterminato, di 16 figure professionali.

In particolare, il maxi concorso, è rivolto alle seguenti figure:

  • 3 operai manutentivi
  • 4 istruttori amministrativi
  • 2 istruttori direttivo tecnico
  • 2 messi comunali
  • 1 istruttore informatico
  • 1 vice comandante Polizia Locale
  • 2 agenti Polizia Locale
  • 1 Istruttore finanziario (già in corso)

Dei 23 già in forza all’ente, invece: 12 sono gli agenti di Polizia Locale che per tre anni rafforzeranno il servizio d’ordine durante la stagione estiva; 8 sono i dipendenti della mobilità in deroga  della Regione Calabria contrattualizzati dall’ente comunale per un anno; due categoria C1 entrati nello staff del Sindaco e un istruttore contabile vincitore di concorso.

L’aumento di personale era uno degli obiettivi in agenda che l’amministrazione, guidata dal sindaco Maria Grazia Vittimberga, si era prefissata già in campagna elettorale e a tal proposito, lo stesso primo cittadino manifesta la sua soddisfazione: “L’ente comunale non è un ufficio di collocamento, però sapevamo che il nostro comune, già da molti anni, aveva delle gravi carenze di organico e, vivendo in uno dei territori a più alto tasso di disoccupazione, non potevamo restare a guardare. “Sin dal nostro insediamento –continua il primo cittadino – abbiamo lavorato a stretto contatto con gli uffici per avviare i vari concorsi per l’acquisizione del personale nei settori ritenuti più critici. Questa opera di rinnovamento, oltre a creare occupazione, ha portato e porterà un notevole contributo al funzionamento della macchina amministrativa che non potrà che risultare più efficiente rispetto al passato”.

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *