Il consigliere Ernesto Alecci a margine dell’incontro sulle prossime amministrative del comune di Cutro


Cutro deve avere al più presto un’amministrazione eletta dai cittadini che possa dare alla Città e al suo comprensorio una guida politica orientata alla crescita e allo sviluppo. Per questo motivo, oggi, ho voluto prendere parte all’Iniziativa Democratica promossa dal circolo cittadino del PD dedicata, appunto, alle future elezioni amministrative per il Consiglio Comunale che si terranno con ogni probabilità in autunno. Un comune importante come Cutro con quasi 10.000 abitanti e una superficie territoriale che dal mare si estende fino alla collina, seconda per estensione solo al capoluogo Crotone, non può più limitarsi “all’ordinaria amministrazione”, deve avere la capacità di progettare, pianificare, investire nel futuro di questa popolazione. Dopo la parentesi commissariale, infatti, che alla fine sarà durata più di 2 anni, il Sindaco eletto e la nuova giunta dovranno dare vita ad un progetto politico capace di ridare slancio all’economia del territorio rilanciando il turismo, la cultura, la valorizzazione dei prodotti tipici e del patrimonio artistico. Parallelamente bisognerà occuparsi di temi fondamentali per la vita dei cittadini quali l’ambiente, le infrastrutture, la riqualificazione delle zone più interne. L’amministrazione eletta dovrà anche essere inclusiva e cioè capace di coinvolgere nel progetto tutte le forze sane del territorio, le associazioni del terzo Settore e tutti i cittadini che potranno contribuire attraverso collaborazioni e idee. Per questo motivo giudico molto positivamente questi incontri promossi dal PD in cui la partecipazione dei cittadini è un elemento fondamentale per la strutturazione di una proposta seria e autorevole.  Intendo, dunque, ringraziare il Segretario cittadino Michele Salerno, Giusy Lecce e Salvatore Frontera per l’organizzazione dell’incontro cui hanno partecipato anche il Segretario Provinciale Leo Barberio, il Presidente del PD di Crotone Carolina Girasole, il Consigliere Regionale Raffaele Mammoliti e il Segretario Regionale Nicola Irto.