...


Tanti studenti e ospiti al ‚ÄúProgetto Martina‚ÄĚ dei Lions Club Ciro‚Äô Krimisa nei locali del Liceo Lilio di Cir√≤

Con una grande partecipazione di studenti e di ospiti si √® svolto nei locali del Liceo Lilio di Cir√≤ un incontro organizzato dal Lions Club Ciro‚Äô Krimisa, Il ‚ÄúProgetto Martina‚ÄĚ

Oscare Grisolia

Ciro', mercoledì 23 maggio 2018.

Oggi Martina non c‚Äô√® pi√Ļ : era una giovane donna piena di voglia di vivere, ma, che ad un certo punto della sua vita, viene colpita da un tumore alla mammella. Martina ha espresso un desiderio prima di morire e cio√® che i giovani si prendano cura della propria salute e prestino attenzione al loro corpo. Cos√¨, la sensibilit√† del Club, gi√† da anni impegnato in questo service e la disponibilit√† della Dirigente Scolastica del Liceo, hanno reso possibile una iniziativa straordinaria che ha avuto come obiettivo primario l‚Äôinformazione e la conoscenza di un argomento cos√¨ delicato, grazie soprattutto alle competenze dei relatori intervenuti: i pediatri Salvatore Senatore e Antonio Aloisio, il ginecologo Giuseppe Pirillo, primario di Ginecologia ed Ostetricia dell‚ÄôOspedale di Crotone, l‚Äôurologo dell‚Äô ASP¬† Giuseppe Nigro ,il dermatologo dell‚ÄôASP Angelo Ferrari. ¬†
Leopoldo De Martino, presidente del Lions¬† Club Cir√≤ Krimisa,¬† ribadendo l‚Äôimportanza del Service, ha ¬†puntualizzato ‚Äúcome la nostra sia una zona ad alto rischio per le malattie tumorali che non risparmiano nessuna famiglia e ha citato una frase di Hemingway tratta ¬†da¬† ‚ÄėPer chi suona la campana‚Äô: ‚ÄúLa campana suona anche per te. La Dirigente Scolastica, ¬†Serafina Rita Anania, ha¬† esprisso la sua soddisfazione per la proposta dei Lions convinta della qualit√† dell‚Äôiniziativa e soprattutto per gli obiettivi che la stessa si prefigge e ha ribadito l‚Äôimportanza della conoscenza di ‚Äúcerte situazioni‚ÄĚ che mettono a rischio la nostra vita. ¬†Simona Guarascio, referente alla salute del Liceo, ha evidenziato il ruolo dei docenti nel processo di conoscenza del proprio corpo e di educazione alla prevenzione, scomodando Giovenale con la sua¬† famosissima ‚ÄúMens sana in corpore sano‚ÄĚ, concetto espresso anche dalla responsabile del service, Lucia Scilanga. Prima delle relazioni dei medici √® stato proiettato un significativo video realizzato dai ragazzi della IV B molto apprezzato , in cui gli studenti hanno percorso il lavoro svolto dai Lions negli anni¬† il coinvolgimento della loro Scuola. I Pediatri , ¬†Senatore ed Aloisio , attraverso slides esplicative, hanno spiegato ai ragazzi il processo di oncogenesi e i tumori che colpiscono i giovani, ma , prevalentemente si sono soffermati sulla necessit√† della prevenzione, attraverso stili di vita corretti. In primo luogo un‚Äôalimentazione equilibrata, con assunzione di alimenti ricchi di antiossidanti che combattono i radicali liberi, responsabili dell‚Äôabbassamento delle difese immunitarie. In secondo luogo, il divieto del fumo e dell‚Äôassunzione di alcool (abitudine oggi gi√† radicata negli adolescenti).
Ma hanno ribadito l‚Äôimportanza della diagnosi precoce e dell‚Äôindividuazione dei fattori di rischio.Il ginecologo, ¬†Pirillo ,dopo aver illustrato i tumori alla mammella e alla cervice uterina, i nvitando le ragazze a imparare a conoscere i proprio corpo e a eseguire dei controlli preventivi, ha sottolineato l‚Äôimportanza delle vaccinazioni, specie contro il virus HPV. L‚Äôurologo, ¬†Nigro, ha relazionato sui tumori del testicolo, oggi curabili al 90% se si riesce ad individuarli precocemente .Ha incluso, inoltre, nei fattori di rischio , l‚Äôuso della marijuana e quindi degli ‚Äúspinelli‚ÄĚ. Infine, Il dermatologo Angelo Ferrari ha spiegato come prevenire l‚Äôinsorgenza¬† dei melanomi, tumori cutanei, attraverso la protezione e i filtri U.V. , ma anche limitando l‚Äôesposizione al sole nelle fasce orarie pi√Ļ calde, nonch√© dell‚Äôimportanza della mappatura dei nevi. Ha concluso i lavori, Annamaria Aiello, responsabile VII Circoscrizione Progetto Martina che ha letto ai ragazzi un messaggio dei genitori di Martina, ai quali, durante l‚Äôincontro odierno, aveva inviato il loro video. Emozionata e coinvolgendo tutti in questo clima di intensit√† di sentimenti, la prof.ssa ha lanciato il messaggio che Martina ha voluto lasciare ai suoi coetanei e cio√® di amare se stessi , di amare la vita, ma soprattutto di essere informati e di avere cura della propria salute.

348 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *