...


Grande successo il VIĀ° Palio da Ruga a Torre Melissa, per ben quattro giorni ha animato la piccola cittadina

Una macchina organizzativa ormai consolidata e perfettamente in grado di gestire unā€™utenza sempre maggiore

La Redazione

Torre Melissa, venerdƬ 22 Marzo 2019.

Eā€™ andata ben oltre le aspettative degli organizzatori, il sesto Palio da Ruga, ha infatti, animato per ben quattro giorni la piccola cittadina, attirando anche molta gente dai paesi limitrofi. Una macchina organizzativa ormai consolidata e perfettamente in grado di gestire unā€™utenza sempre maggiore. Di anno in anno lā€™Associazione ā€œAmici del Palio di San Giuseppeā€, guidata dal presidente Antonio Ciraulo insieme alla parrocchia di Torre Melissa ĆØ riuscita ad arricchire sempre di piĆ¹ questa ricorrenza, dando risalto alle tradizioni, al folcrore locale ma con un occhio in direzione delle nuove tendenze. La festa, iniziata sabato 16 marzo, si ĆØ conclusa la sera del 19, in un crescendo di attrazioni sempre piĆ¹ coinvolgenti. Il tradizionale Cantabimbo ha allietato la serata di domenica 17, tanti i bambini che si sono esibiti per la ruga di appartenenza, a vincere la competizione ĆØ stata la ruga della Marina. Lā€™appuntamento piĆ¹ atteso ĆØ stato senzā€™altro il Palio da Ruga, svoltosi lunedƬ 18 sera.
A presentare la serata Anna Aloi di Telespazio Calabria, che ha brillantemente diretto la parata e poi il Palio. La serata ĆØ iniziata infatti con la tradizionale parata che, dopo la sfilata per un tratto del paese, ha fatto il suo ingresso in Piazza. Ospiti dā€™onore gli Sbandieratori di Bisignano, il gruppo Folk ā€œI Canterini di Serrastretta e i Falconieri di Palizzi insieme ai duellanti con le spade. Alla parata erano presenti ovviamente anche tutti i rappresentanti delle rughe in gara, una dopo lā€™altra le rughe hanno fatto il loro ingresso in Piazza accolti a gran voce dalle tifoserie popolari. La Marina, la Piana Berlingeri, il Villaggio e Valle di Case, questi i nomi delle 4 rughe che rappresentano ognuno una zona geografica specifica del paese. Dopo unā€™avvincente gara articolata su sei giochi popolari tradizionali tra i quali la corsa con i sacchi e il lancio dei cerchi ad avere la meglio ĆØ stata la ruga della Piana Berlingeri, che per la prima volta si ĆØ aggiudicata il quadro di San Giuseppe che dovranno custodire per un anno, ossia fino al prossimo Palio.
Il 19 sera invece, la festa ha avuto lā€™epilogo perfetto con il concerto di Angelo Famao, il giovane cantante neomelodico di origini siciliane che si ĆØ esibito davanti ad pubblico di 3000 persone circa. Tantissimi gli spettatori arrivati dai paesi vicini per ascoltare Famao, divenuto famoso per un suo brano interpretato in napoletano che da quasi un anno spopola in tutto il sud Italia, in particolar modo fra i giovani e giovanissimi.
Ma la festa non ĆØ stato solo divertimento. Molti, infatti i momenti di preghiera, a partire dal triduo, iniziato sabato, finendo poi alla processione di martedƬ sera al termine della quale ĆØ stata distribuita la tradizionale pasta e ceci di San Giuseppe insieme ai panini votivi, benedetti dal Parroco Don Pino.
Grande soddisfazione per l’ottima riuscita dell’evento ĆØ stata espressa a tergo dall’Assessore allo Spettacolo del Comune di Melissa Cataldo Maltese, il quale ha definito la serata di chiusura sulla propria pagina social un exploit di presenze fuori da ogni previsione e soddisfatto del perfetto funzionamento della macchina operativa, che ha coinvolto la Stazione locale dei Carabinieri, il Comando di Polizia Locale e la Croce Rossa Melissese.

226 visiteĀ 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĆ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *