Nasce la “Stanza Arcobaleno” nella scuola dell’infanzia dell’Istituto comprensivo A. Rosmini di Crotone

Mamma
Elouise, sin dai primi giorni di scuola, ha rappresentato l’esigenza
di sua figlia di uno spazio accogliente in cui potersi rifugiare,
effettuare i cambi necessari, trovare la calma nel caso della
somministrazione di farmaci.

Nell’impossibilità che venisse realizzata dalla scuola, questa idea ha
incontrato la generosità dei genitori dell’Istituto Rosmini, in particolare la
caparbietà di Valentina, anche lei genitore alla scuola dell’infanzia. Così, insieme
hanno organizzato una gara di solidarietà alla quale hanno preso parte tante
famiglie, insegnanti, amici, attività commerciali, associazioni, donando ognuno
ciò che poteva e sentiva. 

Grazie anche alla disponibilità offerta dal dirigente scolastico dott.ssa
Maria Fontana Ardito, é stato possibile usufruire di un’auletta in disuso per trasformarla in uno
spazio idoneo per accogliere i bambini che ne abbiano la necessità. 

“L’obiettivo, spiegano le mamme, è quello di andare incontro alle esigenze
di ogni bambino, con disabilità e non, rendendo la scuola un luogo davvero
accogliente, in cui ritrovarsi e imparare cose nuove, un luogo inclusivo.

Inoltre
il messaggio che le mamme della Rosmini intendono inviare a tutti i
genitori è quello di non abbandonarsi di fronte alle difficoltà
esistenti nella
crescita di un figlio, soprattutto se con disabilità,  di non chiudersi
in se stessi, ma di rivendicare i propri diritti e soprattutto
quelli dei propri figli con determinazione e, se necessario, saper
tendere una
mano per ricevere aiuto. 

Con l’augurio che la Stanza Arcobaleno dell’I.C. Rosmini sia la prima di
una lunga serie, Elouise e Valentina ringraziano tutti per la grande partecipazione
e generosità dimostrata e invitano i genitori crotonesi ad adoperarsi per
realizzare una Stanza Arcobaleno in tutti gli istituti scolastici del territorio.