...


A Roccabernarda nuovo ATM Postamat per l’Ufficio Postale di via Fiume Tacina

Il nuovo sportello è stato inaugurato questa mattina

La Redazione

Roccabernarda, giovedì 08 Ottobre 2020.
Pettolino, Caputo, Foresta e Fusco

Poste Italiane, anche in questa fase di ripresa, fornisce
il suo contributo alla digitalizzazione del paese e installa uno sportello
automatico di nuova generazione per l’Ufficio Postale di via Fiume Tacina a Roccabernarda.
Dotato
di monitor digitale ad elevata luminosità e dispensatore di banconote innovativo,
il nuovo ATM Postamat presenta moderni dispositivi di sicurezza, tra cui il
macchiatore di banconote, che rende inutilizzabile il denaro sottratto in caso
di atto vandalico. A maggior tutela della clientela è presente anche il nuovo
sistema elettronico “antiskimming”,
per impedire la clonazione delle carte di credito.

Il
nuovo sportello è stato inaugurato questa mattina alla presenza del vice sindaco
di Roccabernarda, Luigi Foresta, del direttore di Filiale di Poste Italiane di
Crotone, Giuseppe Fusco, della responsabile Relazioni Istituzionali Sud della
stessa azienda, Maria Lea Pettolino e della direttrice dello stesso Ufficio
postale, Caterina Caputo

Disponibile
tutti i giorni della settimana e in funzione 24 ore su 24, l’ATM Postamat
consente di effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, interrogazioni
su saldo e lista movimenti, ricaricare tutti i telefoni cellulari, pagare le
principali utenze e oltre 2mila bollettini di conto corrente postale e
ricaricare la carta prepagata Postepay.    

Oltre
che dai possessori di carta Postepay, lo sportello automatico può essere
utilizzato dai correntisti
BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro e dai titolari di carte di
credito aderenti ai più diffusi circuiti internazionali.

Il piano di sostituzione degli ATM postamat è parte
del programma di “impegni” per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti
ribadito dall’Amministratore Delegato, Matteo Del Fante, in occasione della
seconda edizione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” del 28 ottobre scorso a
Roma, ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio
e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle
aree meno densamente popolate.

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *