Buffon, la Procura non procede per la presunta bestemmia contro l’Inter

Buffon, la Procura non procede per la presunta bestemmia contro l’Inter
Secondo il procuratore Chinè l’audio non sarebbe sufficientemente chiaro. Il portiere era stato già deferito il 26 gennaio per un’espressione blasfema in Parma-Juve: il giudizio arriverà nei prossimi giorni

continua a leggere su La Gazzetta dello Sport>>