...


Raffaele Salerno, studente Odontotecnico dell’Ipsia di Crotone conquista la finale nazionale del Trofeo nazionale Ruthinium

Grande soddisfazione e orgoglio della Dirigente scolastica dell’I.P.S.I.A. “A.M. BARLACCHI” di Crotone Dott.ssa Serafina Rita ANANIA

LaRedazione

Crotone, lunedì 12 Aprile 2021.

Soddisfazione e orgoglio espressi nei confronti dell’alunno Raffaele Salerno della classe 5M indirizzo odontotecnico che sotto la guida del prof. Vincenzo Cerenzia ha conquistato la finale nazionale della VI edizione del Trofeo Nazionale Ruthinium, che coinvolge 65 scuole diverse, per la realizzazione di una “protesi totale mobile in bilanciamento bilaterale”, che si terrà nei giorni 22 e 23 Aprile 2021 presso la sede della Ruthinium s.p.a. di Badia Polesine (RO).
La Gara Nazionale di Protesi Mobile “Trofeo Ruthinium” nasce nel 2015, con l’obiettivo di unire in una rete tutti gli istituti di odontotecnica in Italia. Ruthinium fonda con la guida di Barbara Piazza questo appuntamento annuale che giunge alla sua sesta edizione registrando partecipanti da tutte le Regioni Italiane.
Il Trofeo Ruthinium premia l’abilità e il talento degli studenti partecipanti valutando dei manufatti di odontotecnica, nello specifico delle realizzazioni di protesi mobile in bilanciamento bilaterale. La valutazione avviene tramite giudizio insindacabile della Commissione Trofeo Ruthinium, che valuta i manufatti dalla realizzazione più pregevole e dall’esecuzione più meritevole.
La Gara pone i partecipanti delle classi quarte e quinte degli istituti in una competizione dallo spirito sportivo amichevole ma che punta all’espressione delle capacità tecniche e artistiche dei giovani odontotecnici, i cui manufatti verranno poi giudicati da professionisti di calibro nazionale nel settore della protesi mobile.
La Proclamazione avverrà a seguito della Prova Pratica Finale e avverrà il giorno 23 APRILE 2021 da parte del Presidente della Commissione presso la sede Ruthinium. I termini di valutazione della premiazione puntano a valorizzare gli studenti che avranno prodotto il manufatto secondo i criteri noti di funzionalità, resistenza e bio-compatibilità e di conseguenza le scuole che propongono tali studenti. Per ottenere questo scopo la commissione realizzerà una graduatoria dei manufatti per la scelta degli otto manufatti finalisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA