...


L’Aidr dona i tablet per i bambini dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme

In rete la solidarietà corre senz’altro più veloce. Ne sa qualcosa l’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) che ha donato alcuni tablet ai piccoli pazienti

La Redazione

Lamezia Terme, venerdì 29 dicembre 2017.

L’Aidr dona i tablet per i bambini dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia TermeIn rete la solidarietà corre senz’altro più veloce. Ne sa qualcosa l’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) che ha donato alcuni tablet ai piccoli pazienti dell’Unità Operativa Complessa di Pediatria dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme allo scopo di sensibilizzare anche i bambini all’uso corretto e alla diffusione di internet. Alla cerimonia di consegna dei dispositivi elettronici sono intervenuti Mauro Nicastri dell’Agenzia per l’Italia Digitale e presidente dell’Aidr, il presidente della sezione di Lamezia Terme della Fidapa (Federazione italiana donne, arte, professione e affari), Enza Galati, che ha collaborato alla realizzazione dell’iniziativa, il direttore generale dell’Asp di Catanzaro Giuseppe Perri, il direttore sanitario Antonio Gallucci, la responsabile dell’Unità operativa complessa di pediatria, Mimma Caloiero, i rappresentanti dell’azienda VmWay (www.vmway.it), azienda di information e communication technology che ha offerto i tablet, il responsabile dell’Aidr per la Calabria, Paolo Strangis, Massimo La Camera, ceo di Tecnoter, e Francesco Cirino, ceo di Echopress, aziende partner di Aidr, Roberto Ferlaino, segretario provinciale Cisal pubblica amministrazione .
Una iniziativa dedicata ai più piccoli, “a coloro che non hanno il timore di imparare a viaggiare in un mare ricco di opportunità come il web, e non solo di insidie che corrono in particolare sui social network – ha affermato Mauro Nicastri –. Aiutandoli così ad appropriarsi di importanti strumenti per navigare sfruttando appieno le risorse della rete”.
“Grazie al presidente Aidr Mauro Nicastri – ha osservato la presidente della sezione Fidapa di Lamezia Terme, avv. Enza Galati, – abbiamo avuto l’opportunitĂ  di partecipare a questa lodevole iniziativa che ha avuto lo scopo di dare un piccolo sollievo ai bambini del reparto di pediatria dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme. L’impegno sociale e la solidarietĂ  sono, infatti, tra gli obiettivi prioritari della nostra associazione. Il direttore generale dell’Asp di Catanzaro Giuseppe Perri e la  responsabile dell’UnitĂ  operativa complessa di pediatria, Mimma Caloiero, hanno subito recepito la valenza di un gesto concreto e significativo rispondendo con grande sensibilitĂ  e partecipazione alla consegna dei tablet ai piccoli degenti dell’ospedale”.
“Certo, apprezziamo molto il lavoro svolto sino ad ora da Italian Digital Revolution e siamo consapevoli del fatto che guidare i propri figli, e in generale i più piccoli che stanno attraversando un momento di difficoltà – ha sostenuto Mimma Caloiero – è un compito che spetta a tutti noi e, soprattutto nel nostro caso, non può essere demandato. Cercando di creare degli utenti del futuro consapevoli”.
Dopo il saluti del direttore sanitario Antonio Gallucci che ha sottolineato “l’importanza dell’iniziativa di solidarietĂ  che coinvolge i bambini”, ha concluso gli interventi il direttore generale Giuseppe Perri: “Siamo molto contenti – ha sottolineato – di iniziative come queste. I tablet che sono stati donati ai bimbi ricoverati costituiscono un valido supporto informatico che agevolano il lavoro ricreativo che si fa in ospedale nei momenti non dedicati all’assistenza medica”. “Stiamo lavorando – ha concluso Perri – per migliorare strutturalmente l’ospedale e dotarlo di altre professionalitĂ . Nel 2018 apriremo il nuovo centro di salute mentale ed il nuovo centro vaccinale, entrambi localizzati nel vecchio ospedale. Inoltre, è ormai prossima l’inaugurazione del Centro Protesi Inail, una struttura di riabilitazione intensiva con palestre all’avanguardia tra le migliori d’Italia”.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>