...


I sindacati incontrano il vice-commisario Francesco Zito del Comune di Cirò Marina

Le organizzazioni sindacali e patronali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, rappresentati da Nicodemo Iacovino, Peppe Iuzzolini, Gianni Notaro e Daniela Panteca, hanno incontrato il vice-commisario nella giornata del 12 marzo

La Redazione

Cirò Marina, martedì 13 marzo 2018.

Nella giornata del 12 marzo 2018, le organizzazioni sindacali e patronali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl hanno incontrato il vice-commisario del Comune di Cirò Marina dott. Francesco Zito.
Al centro dell’incontro sollecitato dalle organizzazioni sindacali, diverse ed urgenti tematiche inerenti non solo l’attività primaria dei sindacati, rappresentati da Nicodemo Iacovino, Peppe Iuzzolini, Gianni Notaro e Daniela Panteca.
In premessa corre l’obbligo di sottolineare, che l’incontro interlocutorio ha posto le premesse per un confronto all’insegna della piena collaborazione, ben consci che, lo stato dell’Ente, l’aver dichiarato due dissesti consecutivi, peraltro avendo avuto conferma, che il primo dei dissesti dichiarato nel 2011 non è ancora formalmente chiuso e sul secondo a tutt’oggi manca la certificazione della massa passiva, rende i margini di manovra molto stretti.
Abbiamo avuto rassicurazioni in merito alla ferma volontà della Commissione Ministeriale, di procedere nel minor tempo possibile all’adeguamento della toponomastica cittadina, un dato su tutti, al censimento del 2011 risultano senza numerazione civica ben 1.800 immobili, ed alla messa in campo di una attenta e definitiva anagrafe tributaria, che possa (finalmente) mettere Cirò Marina in linea con i paesi civili. Abbisogna questa misura per rendere il peso dei tributi comunali, più equamente distribuita tra i residenti e non. Nessuno si è nascosto, che il passo rappresenta il punto fondamentale per muovere al risanamento dell’Ente e far si che quanto prima si torni alla normalità, anche sotto questo, nn secondario aspetto.
Il dott. Zito, con molta sincerità ha messo in evidenza che resta naturalmente aperta una discussione con l’organismo straordinario di liquidazione (formalmente autonomo dalla gestione ordinaria), per evitare che la sovraesposizione tributaria, pesi in maniera eccessiva sui contribuenti. A tal proposito si cercheranno tutte le soluzioni possibili, per garantire un graduale scaglionamento dei tributi (ordinari e straordinari)
Sempre secondo il commissario, alcune delle disfunzioni venute alla luce tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018, secondo i piani e l’adeguamento degli uffici, dovrebbe essere un lontano ricordo. In questo senso, è da leggere anche, le nuove disposizioni riguardanti gli orari dell’ufficio tributi, la volontà di mettere a regime i contatori per la lettura del servizio idrico in forma digitalizzata.
Per quanto concerne, gli uffici e le competenze dei Servizi Sociali, con annessa la discussione sui ritardi accumulati e sulla gestione delle risorse, cosi come sulla predisposizione del Piano di Zona, che rappresenta il punto d’arrivo di una corretta gestione delle competenze, non solo come comune, ma come Capofila del distretto, il dott. Zito si è riservato di verificare ognuno dei punti sollecitati dai sindacati per meglio affrontarli nei prossimi incontri.
Molto apprezzata, la proposta della sottoscrizione di un protocollo d’intesa che preveda financo “corsi di formazione” per i dipendenti comunali, non solo di Cirò Marina, da tenersi a cura delle rappresentanze sindacali, naturalmente in forma gratuita e senza alcun aggravio per le casse comunali.
Certi d’aver svolto sino in fondo il nostro ruolo, senza trionfalismi inutili, consci che la strada resti in salita, ma che sia la strada giusta per risolvere i problemi, esprimiamo comunque fiducia nell’operato dei commissari e sulla volontà ferrea di riaffermare legalità e giustizia sociale.

660 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *