...


Al via il bonus del 50% per l’acquisto del “Registratore di Cassa” Telematico

Obbligatorio dal 1° gennaio 2020 per tutti i commercianti e dal 1° luglio 2019 per chi ha un volume d’affari superiore a 400mila euro. Sono “Pronta Consegna” presso la Secom di Cirò Marina

La Redazione

Cirò Marina, domenica 10 marzo 2019.

NovitĂ  in arrivo per i Commercianti. L’Agenzia delle Entrate ha infatti previsto un contributo pari al 50% (fino a un massimo di 250 euro) per chi acquista un Registratori di Cassa di nuova generazione, necessario per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri. L’incentivo sarĂ  riconosciuto per gli acquisti effettuati nel 2019 e nel 2020.

Con Provvedimento del 28 febbraio 2019 n. 49842 l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalitĂ  di fruizione del bonus del 50% spettante in relazione alle spese sostenute negli anni 2019 e 2020 per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti utilizzati per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri (registratori di cassa di nuova generazione) e utilizzabile esclusivamente in compensazione con F24.

Ricordiamo che a decorrere dal 1° gennaio 2020, gli esercenti che effettuano le operazioni di cui all’articolo 22, Dpr 633/1972 (commercio al minuto e attività assimilate) devono memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle entrate i dati dei corrispettivi giornalieri.
L’applicazione di tale disposizione è anticipata al 1° luglio 2019 per gli esercenti con un volume d’affari superiore a 400mila euro.

Il tax credit pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 250 euro in caso di acquisto e di 50 euro in caso di adattamento, per ogni misuratore fiscale, è utilizzabile in compensazione tramite modello F24, a decorrere dalla prima liquidazione periodica dell’IVA successiva al mese in cui è registrata la fattura relativa all’acquisto o all’adattamento del misuratore fiscale e sia stato pagato, con modalità tracciabile, il relativo corrispettivo.

In particolare, il provvedimento ha previsto che i soggetti titolari di partita Iva sono tenuti a presentare il modello F24 esclusivamente tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate.

Ai fini dell’utilizzo in compensazione del credito d’imposta, i soggetti titolari di partita IVA sono tenuti a presentare il modello F24 esclusivamente tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate, con Risoluzione del 1° marzo 2019 n. 33, è stato quindi istituito il seguente codice tributo:

  • “6899” denominato “Credito d’imposta per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti mediante i quali sono effettuate la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri – articolo 2, comma 6-quinquies, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127”.

In sede di compilazione del modello F24, il suddetto codice tributo è esposto nella sezione “Erario”, nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”. Il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno di sostenimento della spesa, nel formato “AAAA”.

Per qualsiasi informazione su come aggiornare il tuo “Registratore di Cassa” oppure acquistare il “Registratore di Cassa” Telematico di nuova generazione, potete contattare la

Giuseppe Benevento

SECOM di Giuseppe Benevento, Via Cosenza 32 – 88811 Cirò Marina (Kr) al 0963 371572 oppure via email info@secom.it

Inoltre la SECOM fornisce l’ASSISTENZA GRATUITA” su tutti i marchi di Registratori di Cassa ed è abilitata ad effettuare le Verificazioni Periodiche (BOLLINO VERDE).

161 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *