...


Sabato 4 maggio, i soci della Lega Navale in azione per ripulire l’Area Portuale dai rifiuti e dalla plastica

In occasione della Giornata Ecologica del 4 maggio che, a causa del maltempo è stata rinviata, i soci della Lega Navale, si sono dati da fare lo stesso ripulendo l’area portuale

La Redazione

Cirò Marina, domenica 05 maggio 2019.

Sabato 4 maggio 2019 alle ore 8.00, si sono dati appuntamento i soci della Lega Navale per una giornata ecologica per ripulire dai rifiuti l’Area Portuale e per il decoro delle aiuole.

Una giornata dedicata al recupero di rifiuti abbandonati: cassette di polistirolo, fusti, tubi, bottiglie, vetro, plastica ecc. L’iniziativa, oltre ad offrire una efficace attivitĂ  di pulizia dell’area portuale, ha consentito di sensibilizzare i cittadini di oggi e, speriamo di domani, (in veritĂ  molto meno di quanti speravamo di trovare), al rispetto dell’ambiente e del bene comune.

371 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 Responses to Sabato 4 maggio, i soci della Lega Navale in azione per ripulire l’Area Portuale dai rifiuti e dalla plastica

  1. Antonio Rispondi

    6 Maggio 2019 at 13:23

    Grazie a tutti i soci della lega navale di di Cirò Marina su la quale mi sono sempre compiaciuto, in speciale modo per il pregevole lavoro di pulizia dell’area portuale. Però, so di cadere nella retorica conoscendo i miei paesani che in parecchi stimo. Voi con tutta la mia ammirazione fate la lotta alla plastica, quando il comune mi copre le aiuole del porto di tappeti di plastica, i quali con il tempo sono destinati a disintegrarsi automaticamente e tutte quelle piccole lamelle di plastica finiranno nel nostro mare al quale voi della lega navale come io tenete tanto non vi pare un contro senso? un marinaio il quale ama Cirò Marina, a tutti buona festa di S. Cataldo

    • Francesco De Simone Rispondi

      6 Maggio 2019 at 15:59

      Salve signor Antonio è l’associazione cittĂ  pulita ad occuparsi di inserire quei tappeti di plastica che costano venti euro al mq. Il comune ha ritenuto opportuno appoggiare il nostro progetto.Questo è un manto erboso che nasce proprio per ricoprire spazi pubblici che hanno determinate caratteristiche. In queste aiuole l’erba naturale nel periodo primaverile-estivo non cresce perchè manca l’irrigazione e la presenza di elevato calpestio distruggerebbe quel poco di verde che eventualmente dovesse nascere. Manca poi un piano programmato di pulizia e manutenzione di queste aree, salvo per un paio di mesi all’anno e solo per alcune di loro, per cui durante l’anno appaiono degradate. E poi stia tranquillo che quel tappeto di plastica durerĂ  per almeno vent’anni.
      Saluti, associazione CittĂ  Pulita

    • luigi Rispondi

      10 Maggio 2019 at 10:50

      Polemizzare con l’associazione cittĂ  pulita per l’utilizzo delle coperture in plastica al posto dell’erba naturale ha veramente del paradossale.Il primo motivo è dato dal fatto che fino ad ora nessuno si era mai impegnato ad adottare soluzioni diverse per quell’area,il secondo è che le coperture con erba sintetica evidentemente sono a norma e non producono danni per l’ambiente.Poi mi sembra ovvio,che se qualcuno ha delle soluzioni migliori e vuole produrre il proprio impegno per il bene della collettivitĂ  li mettesse in pratica,altrimenti rimangono solo sterili polemiche senza costrutto.

  2. angelo 2 Rispondi

    5 Maggio 2019 at 20:08

    Da ammirare e ringraziare i membri della lega navale che gratuitamente hanno pulito l’area porto. Mi permetto pero’ di suggerire agli stessi (visto che hanno la loro sede proprio li vicino ) di richiamare coloro che ,e non sono molti, giornalmente svolgono il loro lavoro in quel luogo. Comunque sempre grazie a chi partecipa a tenere alto il nome della nostra cittadina.

  3. luigi marra Rispondi

    5 Maggio 2019 at 17:46

    Plauso per l’iniziativa ed esempio lungimirante per gli untori seriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *