Missione compiuta! per la Provolley Crotone

Eppure, nonostante la sconfitta al quinto set, Celico, i suoi ragazzi e la società pitagorica con in testa il presidente Gaetano Riga, hanno potuto esultare per un risultato che ad un certo punto della stagione era stato compromesso. La contestuale sconfitta della Elio Group Cetraro a Paola ha infatti mantenuto inalterata la classifica, anzi la Provolley è riuscita a conquistare anche un punticino in più di vantaggio, anche se a quel punto non aveva tanto valore. Valore che invece è venuto fuori nella prestazione che i crotonesi, di fronte ad una bella cornice di pubblico, hanno offerto al Palamilone contro Montalto, squadra che nonostante non avesse più nulla da chiedere al torneo ha onorato lo sport, mettendoci il massimo impegno. La Provolley, dopo un avvio contratto e in cui la tensione si è fatta sentire parecchio, è andata sotto di due set per poi rimontare e arrivare al quinto. Ma proprio in quel momento si è sparsa la voce della sconfitta di Cetraro, la concentrazione inevitabilmente è calata ed è arrivata una sconfitta indolore che non ha rovinato la festa a tinte biancazzurre.  I crotonesi ci hanno messo il cuore e alla fine sono stati comunque premiati. E’ stata un’annata travagliata per la squadra pitagorica, mister Celico infatti durante il campionato ha perso diverse pedine importanti, dovendosi reinventare un po’ tutto, ma riuscendo comunque a centrare l’obiettivo. Ed è da qui che si ripartirà nella prossima stagione, nel gruppo ci sarà spazio anche per qualche giovanissimo che ben si è comportato nel campionato di Prima divisione e che pian piano verrà integrato, senza fretta naturalmente. Inoltre potrebbe esserci qualche rientro importante, anche se ci sono diverse situazioni da definire. Dal punto di vista societario proseguirà il progetto iniziato proprio l’anno scorso, che ha portato alla Provolley qualche partner che sarà vicino anche in futuro. Importante nei quadri societari anche la figura di Salvatore Sitra, che ha portato una nuova visione sulla gestione delle risorse. “E’ stata una stagione particolare – afferma il presidente Gaetano Riga – abbiamo rischiato di perdere una categoria importante come la Serie C, ma alla fine siamo riusciti a centrare il nostro obiettivo. Adesso ci godiamo qualche giorno di vacanza e successivamente ci metteremo a lavoro per programmare le iniziative estive e la prossima annata”.