“Artigiano in Fiera”: bilancio positivo per le aziende calabresi

L’artigianato rappresenta una risorsa economica e produttiva di grande rilevanza per la Calabria.
Essere presenti a Artigiano in Fiera edizione 2019, il più grande evento internazionale del settore che si è svolto dal 30 novembre al 08 dicembre a Rho Fiera Milano, per gli oltre 90 artigiani calabresi con il programma a regia regionale del Settore Internazionalizzazione del Dipartimento Presidenza con la collaborazione di Confartigianato Calabria, ha rappresentato un eccezionale veicolo di promozione.
Oltre un milione di persone hanno visitato la fiera e molti di questi hanno potuto conoscere e apprezzare il lavoro degli artigiani calabresi.
«Abbiamo deciso di investire ancora di più sull’artigianato calabrese – dice il Presidente della Giunta Regionale della Calabria Mario Oliverio – perché attraverso la sua vitalità, la sua storia e il suo sviluppo puntiamo alla crescita di questa Regione. Siamo molto contenti del lavoro che anche quest’anno i nostri artigiani hanno svolto nel corso della manifestazione fieristica riuscendo a far conoscere, attraverso le loro produzioni, la Calabria e le sue eccellenze».
«Per promuovere ancora di più tutto il patrimonio produttivo artigianale calabrese – racconta l’assessore regionale calabrese allo Sviluppo economico Maria Teresa Fragomeni – abbiamo rinnovato le leggi del settore e abbiamo creato presentandolo proprio ad Artigiano in Fiera il marchio “Calabria Identità Artigiana” che avrà il compito di tutelare e valorizzare i prodotti di qualità delle nostre imprese».
«L’artigianato Calabrese ha nel suo Dna peculiarità e manualità esclusive che affondano le radici in una storia antica e prestigiosa che consentono al settore di competere in tutti i mercati nazionali e internazionali», spiega il segretario di Confartigianato Calabria Silvano Barbalace.
Ad Artigiano in Fiera, in tutte le giornate dell’evento, nello spazio della Regione Calabria, si sono susseguite le esibizioni dal vivo di maestri artigiani che hanno rappresentato alcuni dei settori più rilevanti della produzione calabrese: l’intaglio e lavorazione del legno, l’intreccio delle fibre vegetali, i ricami e la tessitura, la lavorazione orafa, la produzione e la decorazione di ceramiche, la produzione liutaia, il design e la produzione artigianale del torrone Igp di Bagnara; il tutto allietato dalle musiche, dai canti, dai balli tradizionali e dal folklore regionale.
I risultati ottenuti, la grande partecipazione e l’apprezzamento ricevuto nella ventiquattresima edizione di Artigiano in Fiera, dimostrano come il settore artigiano, accanto al turismo ed all’agroalimentare, rappresenti un volano per lo sviluppo economico della Calabria