...


Never ending story: Gli ex studenti del Liceo Classico “D. Borrelli” di Santa Severina in memoria del prof. Antonio De Rito

L’opera è stata voluta dalla classe 5A dell’anno scolastico 2017/2018 ed è stata realizzata da Giuseppe Garofalo, artista e anche lui ex alunno del Borrelli

La Redazione

Santa Severina, domenica 21 Giugno 2020.

In seguito alla tragica notizia
della scomparsa del prof. Antonio De Rito, gli ex alunni hanno voluto
ricordarlo con un murales posto davanti alla sede del Liceo Classico “D.
Borrelli” l’Istituto dove il prof. Insegnava da più di vent’anni.

L’opera è stata voluta dalla
classe 5A dell’anno scolastico 2017/2018 ed è stata realizzata da Giuseppe
Garofalo, artista e anche lui ex alunno del Borrelli.

“Non possiamo esimerci dal
ringraziare il liceo e il comune di Santa Severina che ci hanno consentito di
realizzare l’opera, e l’artista Giuseppe Garofalo.

L’idea di realizzare il murales
non è casuale, ma possiede un significato ben preciso. Come giustamente
affermato dalla dirigente scolastica nel suo ricordo del caro prof., un encomio
o la targa commemorativa avrebbero fatto cadere l’iniziativa nella retorica.
Abbiamo quindi optato per il murales perché è una libera espressione creativa
che incarna perfettamente la persona del professore De Rito. Anche l’opera in
sé è emblematica e carica di significati a partire dalla foto che abbiamo
scelto e dalla posizione in cui è stato posto il murales, nulla lasciato al
caso, con lo sguardo rivolto al liceo; proprio come lo immagineremo negli anni
a seguire quando si sentirà la sua mancanza. Tanti sono gli insegnamenti e le
lezioni di vita che nel percorso scolastico ci ha offerto; tra le più importanti
non posso che ricordare: siate liberi di essere felici. Un inno alla vita che
non dimenticheremo mai, così come i tanti aneddoti narrati fra una lezione di
letteratura ed una di storia. Quella del professore sarà una storia infinita da
poter trasmettere soprattutto ai futuri borrelliani. Penso che il modo migliore
per ricordarlo sarà studiare, approfondire, cibare di curiosità la nostra
ragione così da poter raggiungere la felicità interiore”.  

Così Vincenzo Vona spiega come è
nata l’iniziativa e il senso che lui e i suoi compagni hanno voluto dare a
questa opera.

L’insegnamento è una missione
impegnativa che coinvolge interamente, perché la scuola produce cultura, ma è
soprattutto il luogo di incontro di persone che maturano e crescono insieme e
il prof. De Rito, storico e intellettuale di spessore, ha saputo trasmettere ai
suoi studenti non solo l’amore per lo studio, ma anche il rispetto per gli
altri e per la vita, il coraggio di osare e superare i propri limiti. “Un insegnante con la
mente dello scienziato ed il cuore del poeta
” avrebbe detto Maria Montessori.

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *