Il 12 Agosto si ritorna a sentire il tintinnio dei calici e il profumo del buon vino per le vie del vecchio Borgo Cirotano

Torna, dopo due lunghi anni di pausa, “Incontri DiVini nel Borgo Antico”. L’evento più atteso dell’anno diventato oramai simbolo indiscusso della Città di Cirò organizzato dall’associazione culturale” Le Quattro Porte”. Un evento imperdibile e di grande valore culturale e enogastronomico, arrivato alla sua VIII edizione, riesce a trasformare una quiete sera d’estate in un immenso e magico scenario capace di accogliere tra le viuzze dell’antico borgo Artisti, Fotografi e Artigiani che daranno libero sfogo alla loro arte, immersi come sempre in un’atmosfera briosa e conviviale creata dalla presenza delle storiche Cantine Vinicole Calabresi.
L’evento invaderà l’intero borgo di Cirò, un percorso affascinante che ci porterà nella Piazza Stefano Pugliese, piazza principale del paese, e tra le viuzze del centro storico. Dunque un lungo percorso che vedrà protagonisti più di 30 cantine per offrire il meglio della cultura enologica. Ad  allietare  il pubblico alcune  band musicali : Francesco Riotta; Karma Nova; Ottopiú Street Band; Dos Artistas Viajeros; Lazzaro Band; The Yellow; Angelo Lamanna “Cuntastorie”. La realizzazione dell’evento è possibile grazie alla professionalità e all’impegno di giovani ragazzi, l’associazione “Le Quattro Porte”, presieduto da Pierluigi Murgi, da sempre ideatori e promotori. Il loro obbiettivo è quello di rilanciare e valorizzare un centro storico incantevole e promuovere uno dei settori più in crescita: “il mondo enologico”. Partecipare a “Incontri DiVini nel Borgo Antico” è molto semplice, basta acquistare il ticket in prevendita o in loco direttamente il giorno dell’evento. Il ticket darà la possibilità di ritirare nei punti di accoglienza il calice con porta calice a tracolla e di degustare 10 vini a scelta tra le cantine presenti. Dunque una serata degna di nota per ogni Wine Lovers e per tutti gli Amanti dell’Arte e della Cultura. “Incontri Divini nel Borgo Antico 2022” oltre ad essere patrocinato dal Comune di Cirò e da Calabria Straordinaria si avvale della collaborazione delle associazioni locali coinvolgendo anche i cittadini.