Unical, laurea honoris causa al regista Martone

Mario Martone

E’ stata presentata ieri, nella sala stampa dell’UniCal, il programma delle manifestazioni per il conferimento, mercoledì 24 ottobre 2012, alle ore 15.30, presso il Teatro Auditorium dell’Università della Calabria, della Laurea magistrale honoris causa in Linguaggi dello Spettacolo del Cinema e dei Media al regista napoletano Mario Martone. All’incontro hanno partecipato il rettore, prof. Giovanni Latorre, il preside della Facoltà di Lettere e filosofia, prof. Raffaele Perrelli, e i professori Roberto De Gaetano e Bruno Roberti. “Una lieta occasione che rende lustro all’Unical ed alla Calabria – ha detto il rettore Latorre – e che pone l’accento, ancora una volta, sulle iniziative positive che vengono organizzate in questo Ateneo, una realtà d’eccellenza nel panorama formativo e della ricerca del Paese”.

Sul significato della laurea honoris causa a Martone s’è soffermato il preside Perrelli che ha evidenziato il valore di una scelta che premia un grande intellettuale, protagonista del panorama cinematografico e culturale del Paese. “Nostro compito – a detto – è anche quello di valorizzare, anche fuori dalle logiche dominanti, personalità indiscusse del patrimonio culturale nazionale con l’obiettivo di studiare e disseminare il loro pregevole lavoro di ricerca artistica”. La cerimonia del 24 prevede dopo i saluti la proiezione del film ‘La salita’ (1997). Il regista napoletano Martone nella sua carriera è stato premiato con tre David di Donatello: nel 1993 come Miglior regista esordiente con il film ‘Morte di un matematico napoletano’, nel 1995 come Miglior regista con il film ‘L’amore molesto’, nel 2011 come Miglior film con ‘Noi credevamo’.