...


Torre di misura

Un gol di Siciliani al 23′ del primo tempo, regala tre punti ai torremelissesi

Michele Abate

Torre Melissa, lunedì 15 Ottobre 2012.

 

Nuova Torre Melissa – Mesoraca: 1 – 0

Marcatore: 23′ siciliani

 Nuova Torre Melissa: Cava; Turano A. P.; Lategano; Salerno; Vulcano; Federico; Armenio; Scarpelli (68′ Bonesse); Siciliani (90′ Turano A.); Leto Russo; Scigliano (75′ Livadoti) Panchina: Rizzuti; Morise; Malena; Leto; All. Porcelli

 Mesoraca: Oliverio; Marrazzo S.; Peluso (63′ Fontana); Leto F.; Rizzo; Lavigna (84′ Aiello); Marrazzo P.; Ruberto; Leto G.; Brizzi; Serravalle (68′ Varracalli); Panchina: Fico P.; Ussia; Barbera; ; Fico P.; All. Garofalo

 Arbitro: Bruno di Rossano

Cronaca. Seconda partita in casa e seconda vittoria per la Nuova Torre Melissa. A cadere, al don Peppino Nigro questa volta, è stato il Mesoraca di mister Garofalo. I tre punti conquistati domenica, consentono alla squadra di Raimondo Porcelli, di risalire posizioni in classifica. Torre-Mesoraca, è stata una gara giocata con impegno e agonismo da entrambe le parti, ma senza grandi occasioni da rete. I primi minuti sono stati di studio, per la prima azione degna di nota, bisogna aspettare il 23′: cross di Scigliano dalla sinistra, la palla arriva ad Armenio sulla destra che in velocità supera il portiere ospite ed appoggia al centro per il rapace Siciliani che insacca. Al 28′ replica il Mesoraca ma la difesa guidata da Vulcano, fa buona guardia e libera. La prima frazione di gioco si chiude con gli amaranto di Garofalo alla ricerca del pareggio ed i bianco celesti di casa che si difendo e ripartono in velocità. Il

secondo tempo inizia con i mesorachesi propensi all’attacco: dalla distanza provano ad impensierire l’attento Cava, ma, tutti i tentativi risultano vani. Al 65′ ospiti vicino al pareggio ma l’azione d’attacco viene sciupata; su capovolgimento di fronte serve una super uscita di Oliverio per evitare il raddoppio della Nuova Torre Melissa. I ragazzi del presidente Ciccio Perri voglio fare risultato ed al 73′ Vulcano, su colpo di testa manda di poco fuori, una punizione battuta dalla destra; un minuto più tardi è Siciliani a sfiorare la doppietta personale: la sua spizzata di testa, ben indirizzata, viene deviata in angola. Nel finale attacca il Mesoraca (87’Marrazzo P. spreca una buona opportunità), la Torre, si difende ordinatamente, concedendo pochissimo (in difesa rientrava il terzino sinistro Nicola Federico).

0 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *