...


Chef per un giorno, terza ricetta della signora Vittoria: ‘a cipuddata’

Aspettiamo adesso tante altre ricette della tradizione calabrese preparate da voi lettori

Rosamaria Tridico

ciro' marina, sabato 05 luglio 2014.

Cipuddata (6)La ricetta del giorno di oggi è un piatto semplicissimo, che chiunque può cucinare, perchè gli ingredienti principali, a parte i condimenti, sono solo tre e la preparazione è senza alcuna difficoltà. Il tocco di gusto dipende dalla qualità delle cipolle e come ben si sa, una delle migliori specie al mondo è la nostra pregiata cipolla di Tropea. In questa stagione, poi, c’è quella fresca che è ancora più dolce e delicata, adatta a tutti gli usi in cucina e soprattutto insuperabile cruda, nelle insalate o accompagnata alla mitica sardella. La signora Vittoria, nostra affezionata lettrice insieme alla famiglia di Cirò Marina ed alle nipotine che vivono a Milano e, che seguono le vicende regionali ed ora le ricette della nonna attraverso “ilCirotano”, è stata la prima a contattarci. Avete pensato, cari lettori, a qualche vostra ricetta da proporci per essere fotografata e pubblicata? Come avete potuto vedere è tutto molto facile, non ci sono pretese particolari, solo scegliere una ricetta, anche semplicissima e contattarci per il reportage fotografico, oppure, se non ci volete tra i piedi, le foto le potete fare voi stessi, mentre preparate la ricetta, ed inviarle in redazione insieme ad una descrizione del procedimento.

Ingredienti
Cipolle di Tropea (circa quattro)
Pomodorini (circa una decina)
Uova (due)
Olio extravergine di oliva qb
Sale qb

Preparazione
Pulire le cipolle e tagliarle per il verso lungo, in verticale, in tanti spicchi di medie dimensioni. Versare l’olio nella padella e quando è caldo versare le cipolle facendole appassire. Tagliare i pomodorini a spicchi ed aggiungerli alle cipolle appassite continuando nella cottura, aggiungere il sale. La nostra lettrice ha aggiunto anche un peperoncino sminuzzato, che da’ quel tocco di gusto in più, come i calabresi ben sanno. Quasi alla fine della cottura accorpare le uova ed amalgamare gli ingredienti tra di loro fino a che le uova saranno rapprese. La “cipuddata” è pronta. Facile,
economica e buona. E grazie alla nostra lettrice Vittoria.

Per le altre ricette vai alla sezione Gastronomia

45 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *