...


Oggi mercoledì 28, “Mediterranean Without Frontiers” la straordinaria cultura del Benin al Teatro Apollo

Continuano con gli eventi del Festival dell’Aurora della trilogia “Mediterranean Without Frontiers” diretto da Franco Eco e organizzato da Fondazione Odyssea e Fabbrica delle Arti

La Redazione

Crotone, mercoledì 28 marzo 2018.

Mercoledì 28 marzo 2018, ore 20.30 al Teatro Apollo andrĂ  in scena la straordinaria cultura del Benin con uno spettacolo di musica e danze tradizionali, “Adjobo” e “Tchincoume”, Lo spettacolo, slegato dai canoni e dai modelli occidentali, trascinerĂ  lo spettatore in un viaggio dentro l’affascinante mondo esoterico legato alla religione “VudĂą”, pratica religiosa nata e riconosciuta ufficialmente dalla Repubblica del Benin. Il misticismo del “VudĂą” è praticato da sessanta milioni di persone in tutto il mondo e oltre ad essere un sistema di pensiero, è anche un archetipo legato alla cultura, alla filosofia, al linguaggio, alla musica e alla medicina.

Alla base della religione “VudĂą” non ci sono testi sacri, ma una forte tradizione orale che si tramanda di generazione in generazione; infatti i fedeli credono nell’esistenza di entitĂ  soprannaturali che sono lontane e invisibili. Durante le cerimonie i sacerdoti chiedono alle divinitĂ , che rappresentano vari fenomeni (come la malattia, le tempeste, la giustizia o l’acqua), di intervenire nella vita quotidiana sulla Terra, e ogni invocazione divina è sempre accompagnata dalla musica e dalla danza, fattori determinanti per poter risvegliare gli spiriti e le divinitĂ .

SarĂ  inoltre presente come ospite del festival il Console del Benin a Napoli dott. Giuseppe Gambardella che – in sinergia con l’Ambasciata del Benin presso la Repubblica Italiana – è impegnato a promuovere l’importanza della solidarietĂ  e della fratellanza tra i popoli, i diritti umani, la pace e lo sviluppo in Africa, la politica interculturale e il ruolo istituzionale dei consolati nel processo di pace e della diplomazia internazionale.

21 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *