Pesca-notturna.-ReteSotto il marchio Ottoborghi Costa dei Cedri, nasce la proposta del primo presidio verdeazzurro sui mari del mediterraneo: fra Parco Marino Regionale Riviera dei Cedri e Parco Nazionale del Pollino, i presupposti per la realizzazione di un “porto-borgo signore del mare” (water front) affiancato da un “sistema ospitante/culla dei sapori” interprete dei paesaggi e delle tradizioni (centri storici mare/monti). Un “porto-borgo” che coniuga la saldatura tra tradizione e modernità, mettendo in gioco le risorse di un territorio fortemente attrattivo dove la costiera ed il suo sistema di approdi non rappresenteranno più un “attrattore” dissuasivo nei riguardi dell’ entroterra, costituendone invece la straordinaria “porta marina d’inoltro” verso gli “orizzonti verdi” dell’ospitalità diffusa allocata nelle colline e nei monti del Pollino. Comuni di: Diamante, Belvedere Marittimo, Bonifati, Buonvicino, Grisolia, Maierà, Santa Maria del Cedro, Sangineto. Dal 14 al 16 giugno, grande festa del mare nella Costa dei Cedri. Il fronte del mare si animerà delle attività dei lidi, degli alberghi, dei bar e negozietti di artigianato tipico ed artistico, di artisti di strada, bande musicali, cori polifonici. Sole e luna si passeranno il testimone fra il canto dei cori polifonici provenienti dalle barche in mare e le percussioni dei musicisti in spiaggia dando vita ad un’ inedita rassegna musicale itinerante, capisaldi Bonifati/Sangineto & Grisolia/Santa Maria del Cedro.

Rassegna ispirata ai miti, alle leggende, all’amore legati al mare. I centri storici si animeranno delle iniziative gastronomiche di rimando al pesce azzurro, al cedro ed al peperoncino, straordinari anfitrioni su ogni tavola della costa dei cedri. In mostra la grande ricchezza delle tradizioni popolari attraverso tre musei specializzati: quello del Cedro a Santa Maria del Cedro, del Peperoncino a Maierà, del Gusto e delle Tradizioni Popolari a Buonvicino, del … a Belvedere Marittimo. In un percorso simbolico fatto di pitture murali, parole e poesie, luci e colori Diamante propone il suo immenso museo d’arte contemporanea a cielo aperto nel centro storico; Belvedere il Convento di San Daniele al cui interno son gelosamente custodite alcune delle reliquie di San Valentino. Il turista curioso sarà accolto con gli onori di una costiera in festa, dove i ristorantini tipici offriranno le specialità della casa associate a vini di grande qualità; i bar gli aperitivi al gusto dolce/piccante; i negozietti dell’artigianato tipico ed artistico avranno, come gli altri (lidi, B&B, alberghi ecc.) un prezzo speciale per gli ospiti che vorranno fidelizzarsi. Per gli ecologisti convinti, il Parco Regionale Marino della Riviera dei Cedri propone l’itinerario blu a bordo di un battello dalla chiglia trasparente, e l’aula didattica allestita all’interno di un confortevole albergo della costiera. Per gli appassionati di marineria l’aula blu di Assonautica allestita anch’essa all’interno di un confortevole albergo della costiera.

Programma Festa del Mare nella Costa dei cedri 2013