...


Il Presidente Vrenna e “Crotone Vuole Volare” scrivono al Sottosegretario Dorina Bianchi

Le chiediamo di farsi tramite con SACAL, ENAC ed ENAV affinché il nostro aeroporto possa essere messo, entro breve tempo, in grado di accogliere tutti coloro i quali desiderano visitare Crotone

La Redazione

Crotone, martedì 08 agosto 2017.

l'entrata dell'aeroporto sant'anna di crotoneGianni Vrenna, Presidente FC Crotone Calcio: insieme agli amici dell’associazione “Comitato Cittadino Crotone Vuole Volare” la problematica inerente la chiusura da oltre un anno dell’aeroporto “Sant’Anna”. Dallo scorso ottobre l’aeroporto rimane chiuso acuendo i problemi legati alla mobilità, non solo della città di Crotone, ma dell’intera area jonica ricadente tra le province di Cosenza, Crotone e Catanzaro. Un’area di pregio turistico ed di interesse sociale che ha comportato notevoli risultati nel corso degli ultimi anni in termini di presenze sul territorio, portando l’aeroporto “Sant’Anna” ad occupare i primi posti a livello nazionale per quel che riguarda il coefficiente di riempimento e con i più alti livelli di crescita nel traffico aereo nazionale ed europeo. Da novembre, invece, il deserto, voci, notizie che si accavallano quasi a cadenza quotidiana ma ancora nulla si dice in merito ad una riapertura dello scalo nonostante le assicurazioni del presidente della SACAL De Felice che con tanto interesse e speranze abbiamo ascoltato nel corso del Consiglio Comunale aperto tenutosi a giugno. Insieme agli amici dell’associazione “Comitato Crotone Vuole Volare” portiamo avanti ormai da tempo una collaborazione per arrivare a quello che ad oggi rappresenta il risultato più importante: la riapertura dell’aeroporto “Sant’Anna”. In quanto Presidente della società di calcio FC Crotone Calcio, al secondo anno nel massimo campionato italiano, mi trovo mio malgrado a sottolineare che l’assenza della charteristica e dei voli di linea nello scorso campionato ci ha portato a contare circa 7 mila presenze in meno rispetto a quelle previste. La prego di tener conto di questa situazione che rappresenta un danno economico e d’immagine non indifferente per tutto il territorio. Pertanto, insieme agli amici dell’associazione “Crotone Vuole Volare”, Le chiediamo di farsi tramite con SACAL, ENAC ed ENAV affinché il nostro aeroporto possa essere messo, entro breve tempo, in grado di accogliere tutti coloro i quali desiderano visitare Crotone, oltre, naturalmente, le squadre e le tifoserie avversarie (il 20 Agosto in occasione della Prima giornata di Campionato ospiteremo il Milan, ndr) e, quindi, avviarlo alla ripresa dei voli di linea che tanto sollievo darebbero ad un sistema di mobilità veramente disastrato. Le chiedo, inoltre, la possibilità di incontrarLa al fine di sottoporre alla Sua cortese attenzione un progetto per la realizzazione di un nuovo centro sportivo che tanto sta a cuore al sottoscritto poiché costituirebbe una infrastruttura indispensabile per tutta la comunità. Certo di un cortese riscontro, colgo l’occasione per inviarLe i più cordiali saluti.
Gianni Vrenna Presidente FC Crotone Calcio – “Comitato Cittadino Crotone Vuole Volare”



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 Responses to Il Presidente Vrenna e “Crotone Vuole Volare” scrivono al Sottosegretario Dorina Bianchi

  1. cataldo Rispondi

    11 agosto 2017 at 08:20

    I politici locali che ruolo hanno? Cosa fa dorina, oliverio ed altri? Sono solo chiacchiere, crotone ed il suo interland restano sempre isolati, l’acqua vudda e u porcu e’ a ra muntagna”

  2. angelo tessadri Rispondi

    9 agosto 2017 at 15:31

    Vorrei fare un pò di chiarezza su questa amara vicenda, perchè il gioco di squadra, a mio parere, qui non c’entra assolutamente niente. Se non ricordo male, in attesa che l’Enac affidasse il bando di gara ad uno dei partecipanti, ci fu una levata di scudi a favore della Sacal perchè sembrava che questa societĂ  avrebbe risolto i nostri problemi, per la serietĂ , la competenza e la soliditĂ  (? ) economica.
    L’Enac ha indetto un bando. La Sacal l’ha vinto ma si rifiuta di far comparire Crotone nel novero degli aeroporti che conteranno qualcosa. Quindi perchè citare altri soggetti cui non frega assolutamente niente di Crotone?Del Rio sa benissimo la situazione di Crotone, così come la conosce Enac ed Enav. Le proteste e forse anche le azioni legali debbono essere indirizzate in maniera decisa e senza ulteriori indugi verso il vincitore del Bando che, mentre ha giĂ  fatto partire Reggio Calabria da oltre un mese, se ne infischia altamente del nostro scalo.
    Per favore si evitino le chiacchiere e si passi ai fatti, altrimenti l’erba sul Pitagora crescerĂ  sempre piĂą alta.

  3. giorgio Rispondi

    9 agosto 2017 at 10:05

    Pensare quanti tifosi sarebbero partiti per poter vedere i propri beniamini in arrivo direttamente al S.Anna per sobbarcare 2 ore di traffico da Lamezia.Quanti avrebbero soggiornato nella bellissima citta Pitagorica e vedere le bellezze del posto e assaggiare le prelibatezze del posto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>