...


Mondiali di Kitesurf, terza giornata di gare: in cima alla classifica Open sventola la bandiera italiana, Irene Tari davanti a tutti

Terza giornata di gare ai Campionati mondiali di Kitesurf in corso di svolgimento a Gizzeria Lido, all’Hang Loose Beach, e terza giornata di emozioni sulle onde del mare calabres

La Redazione

Gizzeria, venerdì 27 luglio 2018.

A primeggiare al termine delle Heat che sono partite oggi sono molte conferme. Tra gli uomini, nella categoria Pump si conferma in testa alla classifica il dominicano Audery Corniel, seguito dal connazionale Lorenzo Calcano. Terzo piazzamento per Tiger Tyson (Antille). Il primo degli italiani nella classifica Pump è Alessandro Caruso, che si aggiudica il settimo posto. Giuseppe Brunetti e Marco Theodore Francis si piazzano rispettivamente al 13° e 14° posto, mentre Flavio Ferrone si ferma al 17° piazzamento. A chiudere la classifica l’altro connazionale Andrea Lauro. Rimanendo tra gli uomini, ma sostandoci nella categoria Open, che è quella che assegnerà il titolo di campione del mondo, in vetta, al termine di questa terza giornata, troviamo il tedesco già due volte campione di TTR Florian Gruber, seguito dal un altro re del Kite come il croato Martin Dolenc. Terzo il francese Victor Bachichet. Ottima la gara dell’italiano Dante Romeo Marrero, di Crotone, che gli ha permesso di piazzarsi in quinta posizione nella classifica generale. Gli altri italiani sono Lorenzo Boschetti (8°) e Francesco Clausi (15°).
A dominare incontrastata la classifica delle donne, nella categoria Pump, è ancora una volta la russa Anna Fedorova, che ha vinto una sola delle tre Heat di oggi ma che, grazie ai risultati raggiunti nel corso delle prime due gare, può cementare il suo primo posto. Secondo posto per la polacca Oliwia Hlobuczek, terzo per la brasiliana Maria Beatriz Dos Santos Silva. La prima italiana è la calabrese Elena Sabatini, seguita da Francesca De Marco. Tra le donne, nella categoria Open svetta un’altra italiana, Irene Tari, che precede la campionessa spagnola Nina Font Castells e l’altra italiana, anche lei campionessa già qualificata alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires, Sofia Tomasoni. Sparse lungo tutta la classifica le altre italiane, con Alice Ruggiu (5°), Maggie Pescetto (9°), Svesa Sanseverino di Marcellinara (12°), Chiara Adobati (14°).
Domani, sabato 28 luglio, si entra nel vivo delle gare con gli atleti pronti a battersi per conquistare la vetta della classifica.

37 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *