...


Beni culturali: domani Oliverio firmerà le prime due convenzioni

Domani, venerdì 12 luglio, alle ore 12.00, presso la Sala Oro della Cittadella regionale, il Presidente Gerardo Mario Oliverio presiederà l’evento di sottoscrizione delle convenzioni degli interventi di recupero e valorizzazione di numerosi attrattori religiosi

La Redazione

Catanzaro, giovedì 11 Luglio 2019.

Parteciperanno alla firma i Vescovi e i Sindaci dei territori interessati e il Direttore del Segretariato regionale MIBAC Salvatore Patamia.
I beni culturali sono compresi in due progetti strategici all’interno del Piano del valore di circa 72 milioni di euro concertato con il Segretarario Mibac per la Calabria.
Un piano elaborato per volontà del Presidente Oliverio che non ha precedenti nella storia della nostra regione, considerati gli investimenti particolarmente cospicui dal punto di vista delle risorse, ma anche per il numero degli interventi previsti (109).
I progetti, di cui domani saranno firmate le convenzioni, si inseriscono in una visione complessiva del governo regionale che ha posto la cultura, i beni culturali e il turismo al centro delle scelte strategiche per lo sviluppo del territorio.
All’incontro, a cui sono stati invitati con i Vescovi anche i Parroci, i Sindaci e gli Amministratori Locali interessati ai progetti, oltre al Presidente Oliverio, parteciperanno per la Regione Calabria anche l’Assessore alle Attività Culturali Maria Francesca Corigliano e il Dirigente generale del Dipartimento Urbanistica e Beni culturali Domenicantonio Schiava.
Gli organi di informazione sono vivamente invitati a partecipare.

105 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

One Response to Beni culturali: domani Oliverio firmerà le prime due convenzioni

  1. Flavio Francesco Falvo Rispondi

    14 Luglio 2019 at 18:56

    Si avvicina l’appuntamento elettorale e ricominciano gli interventi a pioggia…è sicuramente un fatto positivo l’investimento nel recupero dei beni culturali della Calabria, nello specifico quelli di ordine religioso. Il problema sono i turisti…quelli si vedono davvero poco…come al solito i “cervelloni” della nostra politica scelgono la via più breve e più facile ma sicuramente quella meno redditizia, a dispetto delle promesse e dei proclami. Scelgono, insomma, e come al solito, di costruire una casa cominciando dal tetto e non dalle fondamenta. E le fondamenta sono rappresentate dalla scuola. Chi parla ai ragazzi dell’enorme, immenso patrimonio storico e artistico della Calabria? E allora di cosa parliamo o scriviamo? La consapevolezza di ciò che la Calabria possiede va creata nella scuola…a Cirò, al Liceo Adorisio, lo facciamo. Ma in quale altro posto della Calabria? Saluti Flavio Francesco Falvo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *